STANISLAVSKIJ. Vivere l’emozione anziché imitarla

Reading Time: 5 minutes Di Judith Maffeis Sala. Konstantin Sergeevic STANISLAVSKIJ, (Mosca 5 gennaio 1863 – 7 agosto 1938) è stato il più grande teorico del metodo recitativo, metodo che prende il suo nome. Stanislavskij, con puntigliose annotazioni sulle proprie esperienze e osservando gli altri attori, attua il metodo tra il 1906 e 1909 e lo insegna dal 1911 agli attori del Teatro d’Arte di Mosca attraverso due processi basilari: la personificazione e la reviviscenza. Il metodo ha creato le fondamenta della moderna recitazione e della regia teatrali.

Read More

MARLON BRANDO. L’introspezione nella recitazione e nella vita

Reading Time: 6 minutes Di Judith Maffeis Sala. MARLON BRANDO, (3 aprile 1924-1 luglio 2004), stella indiscussa del cinema americano è tra i più grandi attori di tutti i tempi. Con il suo ingresso nel mondo nel teatro e poco dopo del cinema, rivoluziona totalmente lo stile recitativo. Diversamente dalla teatralità che si limita a imitare le emozioni del personaggio da interpretare – un metodo sino a quel periodo utilizzato – Brando attua il concetto dell’immedesimazione con un approfondimento psicologico del personaggio e la ricerca di affinità tra il personaggio stesso e l’attore. Ne consegue un’esternazione di emozioni interiori espresse con la fisicità del corpo e dei toni di voce che producono una credibilità scenica (metodo Stanislavsky).

Read More