CARMELO BENE. Il Caravaggio dell’avanguardia italiana

Carmelo Bene

Reading Time: 10 minutes Di Lucilla Continenza e Judith Maffeis Sala. Parliamo di un personaggio istrionico, di un artista amato e odiato, (uno contro tutti), che aveva una sua personalissima idea di arte e di cultura. Parliamo di CARMELO BENE, un grande leone del palco, dalla presenza scenica che da sola faceva parlare giornalisti e pubblico. Un uomo inquieto e dedito completamente alla sua arte e alla cultura (vastissima). Si definiva un genio e quel genialità a posteriori gli è stata pure riconosciuta. A noi piace definirlo il Caravaggio del teatro italiano, per la personalità da “maledetto” e per i chiari e scuri, le ombre e le luci che caratterizzano il suo teatro e il suo modo di essere artista.