JUDY. Zellweger, umana e fragile Garland, in odore di Oscar

Judy

Reading Time: 6 minutes Di Judith Maffeis Sala. JUDY è un film biografico, drammatico, musicale, con Renée Zellweger nei panni della leggendaria cantante, ballerina e attrice statunitense, la divina Judy Garland, nella fase finale della sua vita. Il film termina 6 mesi prima della morte dell’attrice, avvenuta a soli 47 anni. Diretto da Rupert Goold, regista, direttore artistico e sceneggiatore, attivo soprattutto in teatro, il film è stato presentato in anteprima alla Festa del Cinema di Roma e al Festival di Toronto ed ha già vinto 14 premi internazionali e il Golden Globe per la migliore attrice (Renée Zellweger) ed è candidato a due premi Oscar.

HOLLYWOOD. La nascita del “carrozzone” dello Star System

Hollywood

Reading Time: 7 minutes Di Olimpia Tarquini. HOLLYWOOD. Parliamo del tempio del cinema in assoluto, la grande Hollywood. Non ci sono fonti precise che datano la sua nascita, che si può ricondurre a più di 100 anni fa. A causa di diversi motivi (legge sulla censura, alti costi dei terreni e dei teatri di posa, il clima) il cinema muto americano si trasferisce da Chicago e dal New Jersey, in California. Si tratta di un processo relativamente veloce che vede la creazione di un colosso da milioni di dollari che trasforma il cinema in vera e propria industria razionalizzata; e la nascita dello Star System (divismo).

CINEMA AMERICANO (USA). Il Muto: da Chicago a Hollywood

Cinema americano

Reading Time: 6 minutes Di Marco Albè. Il CINEMA AMERICANO nasce e si sviluppa sulla costa orientale del paese. Fino al 1910 i principali centri di produzione sono Chicago e soprattutto il New Jerse, dove i prezzi immobiliari sono più bassi che a New York. Molti produttori, negli anni tra il 1909 e il 1912, abbandonano però la costa orientale per spostarsi in California dove molte restrizioni legali sui brevetti non hanno valore. Il clima e i bassissimi prezzi immobiliari permettono la realizzazione di vasti teatri di posa e di perfette riprese in esterni.

OLIVIER. il Magnifico Laurence alla corte della Recitazione

Olivier

Reading Time: 7 minutes Di Lucilla Continenza e Judith Maffeis Sala.Laurence Olivier è stato il magnifico, magistrale, interprete inglese shakespeariano e non solo, è considerato uno dei più grandi artisti del secolo scorso. Le opere di Shakespeare, rappresentate in teatro e nel cinema, in forme integrali e come adattamenti hanno nell’attualità la loro caratteristica principiale, che l’argomento sia l’amore, il potere o le guerre. Olivier ne è stato uno dei massimi interpreti. L’artista oltre ad essere considerato uno dei più grandi attori delle opere del Bardo, è stato durante la sua lunga carriera anche premiato regista e direttore artistico di teatro, cinema, radio e televisione. Nonostante abbia vissuto per anni negli Stati Uniti, non ha mai abbandonato la sua Inghilterra. Muore infatti nella sua residenza a Steyning, un piccolo paesino inglese di 5000 abitanti, nel 1989, a 82 anni.

Lina Wertmuller vince a Hollywood l’Oscar alla carriera! Grazie

Lina

Reading Time: 3 minutes Lina Wertmuller, 91 anni compiuti il 14 agosto, fedele al suo motto “fai sempre quello ci piace”, è “volata” dalla sua casa di Roma, affacciata su piazza del Popolo, sino a Los Angeles, per ricever un ambito premio, l’Oscar alla carriera.