LA LOCANDIERA. Amanda Sandrelli è la volitiva Mirandolina, al Manzoni di Monza

La locandiera

Reading Time: 3 minutes Di Lucilla Continenza. Al teatro Manzoni di Monza, all’interno della Grande Prosa, stagione ricca di spettacoli con grandi nomi del teatro italiano, ha fatto tappa dal 10 al 12 gennaio, la rivisitazione di Francesco Niccolini della Locandiera, capolavoro di Goldoni. Il drammaturgo veneto può piacere o non piacere, ma è ancora rappresentato, nonostante la veneranda età. Sul palco nel ruolo dell’energica e volitiva Mirandolina c’è Amanda Sandrelli, a cui va riconosciuta la rara capacità di essere sempre molto naturale e spontanea in scena. La locandiera si avvale della regia di Paolo Valerio e dello stesso Niccolini. Con Sandrelli, recitano Alex Cendron, Massimo Salvianti, Lucia Socci, Giuliana Colzi, Andrea Costagli, Dimitri Frosali.

DON CHISCIOTTE. Boni e Yilmaz e il sogno del cavaliere con “l’umano” Ronzinante

Don Chisciotte

Reading Time: 4 minutes Di Lucilla Continenza. Don Chisciotte, paladino della giustizia, della verità e della follia (perché per realizzare i sogni ci vuole un po’ di follia) ha fatto tappa al Manzoni di Monza, secondo appuntamento della Grande Prosa. A interpretare il folle e puro paladino, il sempre impeccabile Alessio Boni. È una scelta da vero attore per Boni, in panni che lo spettatore non è abituato a vedere. Lo spettacolo, andato in scena a Monza qualche giorna fa, si avvale anche dell’interpretazione di una delle attrici preferite di Özpetek: Serra Yilmaz. Anche Yilmaz è in una veste insolita. Intepreta il fidato Sancho Panza, convincente servitore dai capelli blu elettrico.