L’HOTEL DEGLI AMORI SMARRITI, on demand dal 25 maggio

L'hotel degli amori

Reading Time: 2 minutes Presentazione. L’HOTEL DEGLI AMORI SMARRITI arriva on demand dopo essere stato presentato con successo al 72° Festival di Cannes, dove la protagonista Chiara Mastroianni ha ottenuto il Premio per la Miglior Interpretazione nella sezione Un Certain Regard, e dopo essere stato designato FILM DELLA CRITICA dal Sindacato Nazionale Critici Cinematografici Italiani – SNCCI.

L’HOTEL DEGLI AMORI SMARRITI. La confusione della generazione X

L'hotel degli amori smarriti

Reading Time: 3 minutes Di Lucilla Continenza. L’HOTEL DEGLI AMORI SMARRITI. Esce nelle sale italiane il 20 febbraio, il film che ha fatto meritare a Chiara Mastroianni il Premio Miglior Interpretazione Un Certain Regard, al 72° Festival di Cannes. L’hotel degli amori smarriti, in francese Chambre 212, si avvale della regia di Christophe Honoré. È un film molto particolare e molto interessante per come parla di sentimenti e di condizionamenti. Con Mastroianni che è protagonista, donna che fa un inconscio bilancio della sua vita e soprattutto del suo matrimonio, recitano Vincente Lacoste, Benjamin Biolay, la lanciatissima Camille Cottin. Nel film c’è anche la partecipazione straordinaria di una grande attrice francese, l’indimenticabile Carole Bouquet.

UN SOGNO PER PAPA’. Una storia d’amore tra padre e figlio, tutta francese

Un sogno per papà

Reading Time: 2 minutes Un sogno per papà, (Rosalie Blum) diretto da Julien Rappeneau, con François Damiens e Maleaume Paquin è una delicata e spassosa commedia per tutta la famiglia, al cinema dal 5 dicembre. Si avvale quali protagonisti Damiens (La famiglia Bélier; Dio esiste e vive a Bruxelles) nel ruolo di Laurent e Paquin (Remi) in quello del dolcissimo e simpaticissimo Theo. Al loro fianco André Dussollier (Il Favoloso Mondo di Amelie) che interpreta Claude, il simpatico allenatore di Theo.

GRAZIE A DIO. Ozon parla di Chiesa e pedofilia

Reading Time: 3 minutes Di Marco Iannaccone/ Scarlet LoveJoy. GRAZIE A DIO. È nelle sale italiane in questi giorni l’ultima opera di François Ozon, regista e sceneggiatore francese. Lungo che ho avuto modo di vedere al cinema Delle Palme di Napoli. Il film ci parla di un problema molto dibattuto in questi anni, e molto scottante, ovvero di pedofilia e preti pedofili. È un dramma che colpisce la Chiesa e il cristianesimo nella sua essenza e nei suoi valori fondamentali.