WASP NETWORK. Su Netflix il coraggioso film di Assayas, con Penelope Cruz

Reading Time: 3 minutes Di Lucilla Continenza. WASP NETWORK (Nido di Vespe) l’ultimo film di Olivier Assayas è disponibile da qualche giorno su Netflix. È un film che affronta un tema politico interessante, il terrorismo anticubano degli anni ’90 e lo spionaggio finanziato dal governo di Castro per scovare e prevenire attacchi terroristici “filodemocratici” sull’isola comunista.

Read More

CHERNOBYL-LA SERIE. Su La7, le altre due puntate della narrazione “filoamericana” di successo

Reading Time: 2 minutes Di Stefano Donghi. CHERNOBYL – LA SERIE. È stata trasmessa su La 7 la prima delle tre puntate della serie Chernobyl che ha riscosso tanto successo di pubblico on demand nel 2019 su Sky Atlantic. La prima puntata, composta da due episodi, è andata in onda giovedì 18 giugno in prima serata con un elevata audience. Al termine della serata ha fatto seguito l’approfondimento di Atlantide, programma di Andrea Purgatori (giornalista di La7), dove è intervenuto lo storico Luciano Canfora. La serie proseguirà giovedì 25 giugno, terminerà il 2 luglio.

Read More

STALIN. Il Cinema del Realismo Socialista degli anni ’30

Reading Time: 5 minutes Di Lucilla Continenza. Stalin trasforma il suo potere in una vera e propria dittatura comunista consapevole che tra gli obiettivi principali dell’occidente imperialista e soprattutto nazista c’è proprio quello di sopprimere i valori del comunismo. A metà degli anni ’30 iniziano le purghe, con cui Stalin argina e elimina tutti i possibili contestatori al regime. Nasce il vero culto del dittatore comunista con tutti i mezzi di propaganda possibili. Di questi, il cinema è il più importante e innovativo. Non a caso la prima scuola del cinema al mondo nasce proprio in URSS in questi anni.

Read More

Il CINEMA RUSSO. Dallo Zar alla Rivoluzione Bolscevica

Reading Time: 11 minutes Di Lucilla Continenza e Judith Maffeis Sala. Il CINEMA RUSSO al tempo degli Zar. Il cinema nasce in Francia a fine ‘800 e si diffonde come nuovo media sia di intrattenimento che di propaganda in tutto il mondo occidentalizzato e imperialista. La Russia degli Zar occupa in questo periodo un vastissimo territorio dove regna incontrastata la monarchia assoluta dei Romanov. La Russia espande i propri confini limitrofi, ad esempio in Cecenia e avvia un processo di russificazione delle popolazioni sconfitte che vengono annesse al grande impero. Il cinema che si diffonde in Russia in quegli anni ha principalmente lo scopo di mantenere l’ordine sociale di un impero che nel 1917 diventerà però una grande nazione comunista, con la rivoluzione bolscevica.Il governo e l’alta burocrazia zarista mantengono però nei confronti del cinema un atteggiamento di disprezzo, e viene utilizzato solo a scopo documentaristico.

Read More

MARIO MONICELLI. La coscienza critica della società italiana

Reading Time: 12 minutes Di Lucilla continenza e Judith Maffeis Sala. MARIO MONICELLI, tra i più celebri registi italiani, ci ha lasciato qualche anno fa, con un grande balzo nel vuoto. Cosa avrebbe pensato del genere umano alle prese con una Pandemia Mondiale? Ripercorriamo la sua lunga e affascinante storia di “fotografo delle coscienze”. Antifascista, ateo, Monicelli crede nel ruolo del cinema come mezzo fondamentale per dare un messaggio costruttivo nel formare un popolo libero, consapevole, intellettualmente autonomo e non asservito a un’élite o a un leader carismatico.

Read More

VOLONTÉ. L’artista che voleva risvegliare la coscienza sociale

Reading Time: 8 minutes Di Lucilla Continenza e Judith Maffeis Sala. Gian Maria VOLONTÉ, (1933-1994), sguardo malinconico, camaleontico sulla scena, testardo, idealista, dotato di talento eccelso, sempre coerente con le sue idee, è attore per vocazione. Parliamo di uno degli artisti più grandi, amati e apprezzati, soprattutto di cinema. Tutta la sua vita è stata una missione antropologica per risvegliare le coscienze.

Read More

FRIDA KAHLO-VIVA LA VIDA. Il docufilm sulla pittrice messicana

Reading Time: 4 minutes Frida Kahlo: “Spesso il dolore è necessario per generare bellezza”. Uno, nessuno, centomila Frida Kahlo -Viva la Vida. GIà presentato durante il 37° Torino film festival, il docu-film sulla famosa pittrice messicana è ora in arrivo nelle sale cinematografiche italiane. Attesissimo, sarà proiettato in esclusiva dal 25 al 27 novembre.

Read More