Grazie Franca Valeri. Rimarrai sempre nei nostri cuori

Reading Time: 2 minutes Di Lucilla Continenza. La notizia è arrivata questa mattina, inaspettata e ha incupito questa domenica di agosto di sole e d’azzurro. Ci lascia FRANCA VALERI, l’immensa Franca Valeri, ultima rappresentate di un’epoca che non c’è più e che si fatica a far risorgere. Il Presidente Sergio Mattarella l’ha salutata e ringraziata: “Franca Valeri rimarrà nel cuore degli italiani per la sua grande bravura e straordinaria simpatia”.

Read More

FRANCA VALERI, i primi 100 anni della signorina snob politicamente scorretta

Reading Time: 6 minutes Di Judith Maffeis Sala. FRANCA VALERI compie 100 anni il 31 luglio 2020. Lei stessa afferma che i compleanni sono un’opinione e che non li ha mai festeggiati, ma è felice e apprezza, definendolo il più bel regalo di compleanno, il volume “Tutte le commedie” che raccoglie per la prima volta la dozzina di testi scritti per la scena, più alcuni sketch (La Nave di Teseo, 668 pagine, 22 euro. Prefazione di Lella Costa, postfazione di Patrizia Zappa Mulas).

Read More

MICHELE PLACIDO sarà il Presidente di Giuria del Magna Graecia Film Festival 2020

Reading Time: 3 minutes Presentazione. Sarà l’attore, regista e sceneggiatore MICHELE PLACIDO il Presidente di Giuria della diciassettesima edizione del Magna Graecia Film Festival, kermesse cinematografica ideata e diretta da Gianvito Casadonte che si tiene a Catanzaro, dall’1 all’8 agosto 2020. Il festival, dedicato alle opere prime e seconde, è dedicato quest’anno a Federico Fellini e Alberto Sordi e sarà animato da masterclass, proiezioni, dibattiti, presentazioni di libri e performance musicali. Madrina di questa edizione, l’attrice Barbara Chichiarelli.

Read More

DINO RISI. Malinconico e lucido osservatore della Commedia all’Italiana

Reading Time: 10 minutes Di Lucilla Continenza e Judith Maffeis Sala. DINO RISI. In tempi di coronavirus e Fase II è d’obbligo approfondire l’autore e regista Dino Risi padre della Commedia all’italiana con Mario Monicelli e Luigi Comencini. È un genere che andava a scavare e a ironizzare sull’intimità culturale degli italiani, facendone un quadro non particolarmente lusinghiero tra vizi, virtù.

Read More

ALDO FABRIZI. L’artista-poeta godereccio, ironico e dolente della ricostruzione

Reading Time: 9 minutes Di Lucilla Continenza e Judith Maffeis Sala. ALDO FABRIZI (all’anagrafe Fabbrizi, 1905-1990), attore, sceneggiatore, produttore, comico, poeta e regista cinematografico, è ricordato come godereccio e dal temperamento esuberante. È stato un artista dotato di una grande capacità espressiva e mimica popolaresca. Si è fatto apprezzare sia in ruoli comici che drammatici. Insieme ad Alberto Sordi e Anna Magnani, ha rappresentato la romanità nel cinema e ha attraversato un “bel pezzo” di storia italiana. Tra i tanti premi ha ricevuto il David di Donatello alla carriera, ed è stato insignito come Cavaliere dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana.

Read More

ALBERTO SORDI. L’artista dell’intimità culturale italiana

Reading Time: 13 minutes Di Lucilla Continenza e Judith Maffeis Sala. ALBERTO SORDI, artista indimenticabile, è stato sindaco di Roma per un giorno, Cavaliere di Gran Croce dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana, Medaglia d’Oro ai benemeriti della Cultura e dell’Arte (alla memoria), Laurea Honoris Causa in Scienze e Tecnologie della Comunicazione ed ha ricevuto oltre 60 tra nomination e riconoscimenti. Affettuosamente chiamato Albertone nazionale si è fatto amare da tutti. Sordi ha voluto essere ed è stato specchio dell’intimità culturale dell’ italiano attraverso l’arma potente della recitazione.

Read More

MARIO MONICELLI. La coscienza critica della società italiana

Reading Time: 12 minutes Di Lucilla continenza e Judith Maffeis Sala. MARIO MONICELLI, tra i più celebri registi italiani, ci ha lasciato qualche anno fa, con un grande balzo nel vuoto. Cosa avrebbe pensato del genere umano alle prese con una Pandemia Mondiale? Ripercorriamo la sua lunga e affascinante storia di “fotografo delle coscienze”. Antifascista, ateo, Monicelli crede nel ruolo del cinema come mezzo fondamentale per dare un messaggio costruttivo nel formare un popolo libero, consapevole, intellettualmente autonomo e non asservito a un’élite o a un leader carismatico.

Read More

MONICA VITTI. La mattatrice nel deserto del disincanto

Reading Time: 8 minutes Di Lucilla Continenza e Judith Maffeis Sala. MONICA VITTI (Maria Luisa Ceciarelli) è tra le più eclettiche, poliedriche e profonde artiste del cinema italiano. Romana di nascita (Roma, 3 novembre 1931), con padre romano e madre bolognese. La ricordiamo come musa”dell’inconsapevolezza” di Michelangelo Antonioni. Al grande pubblico è soprattutto nota come la più grande mattatrice della commedia all’italiana. Commedia che con ironia descriveva in modo dissacrante il nostro essere comunità italiana.

Read More

UN BORGHESE PICCOLO PICCOLO. Dapporto ribelle allo Stato inefficiente

Reading Time: 4 minutes Di Lucilla Continenza. UN BORGHESE PICCOLO PICCOLO, con Massimo Dapporto, ha fatto tappa al Teatro Manzoni di Monza, nella ricca stagione la Grande Prosa. Dapporto si è messo alla prova con un difficile e complesso classico del cinema firmato da Mario Monicelli e interpretato da un drammatico e commovente Alberto Sordi, nel 1977. È un cult della cinematografia, ma anche della letteratura. Sia il film che lo spettacolo sono infatti tratti da un classico di Vincenzo Cerami, Oscar per La vita è bella. La trasposizione teatrale e la regia sono firmate da Fabrizio Coniglio . Sul Palco con Dapporto recitano Susanna Marcomeni, Roberto D’Alessandro, Matteo Francomano e Federico Rubino. Le musiche originali sono di Nicola Piovani, i costumi di Sandra Cardini, mentre le scene di Gaspare De Pascali.

Read More

LAURA ANTONELLI. Storia di un bellissimo cigno nero sfortunato

Reading Time: 6 minutes Di Lucilla Continenza e Judith Maffeis Sala. LAURA ANTONELLI. Parliamo di un cigno nero e sfortunato del cinema italiano. fino al grande successo nel cinema e al declino degli ultimi anni.Laura Antonelli è lo pseudonimo di Laura Antonaz (1941-2015). Nasce a Pola, città istriana all’epoca italiana. Profuga durante l’esodo istriano per la sconfitta italiana nella seconda guerra mondiale, si trasferisce con la famiglia a Napoli, dove frequenta la scuola e si diploma. Trasferitasi poi a Roma, diventa insegnante di educazione fisica e, per la sua bellezza, viene chiamata a girare spot pubblicitari e fotografata per fotoromanzi,

Read More