MARCELLO MASTROIANNI, icona del cinema e mix di fascino latino

Reading Time: 6 minutes Di Judith Maffeis Sala. MARCELLO MASTROIANNI (Marcello) icona del cinema italiano, attore teatrale e cinematografico, interprete privilegiato di Federico Fellini, è considerato il latin lover, così come appare in numerose pellicole. La sua ironia disincantata e il suo fascino attirano l’attenzione dei più importanti registi italiani che lo trasformano in un’icona della Commedia all’italiana. Nel mito resta il suo personaggio nella Dolce Vita di Fellini.

Read More

UGO TOGNAZZI, IL MATTATORE. Cineteca Milano omaggia il grande attore

Reading Time: 2 minutes Presentazione. UGO TOGNAZZI, IL MATTATORE. A trent’anni dalla morte, MIC (Cineteca di Milano dedica una rassegna a Ugo Tognazzi), mattatore unico del cinema italiano e internazionale, dal 23 al 31 ottobre 2020. Attore dai mille volti, Tognazzi ha dato vita a personaggi assai diversi, comici, grotteschi, tragici, ma sempre all’insegna di una complessità che è quella della vita stessa.

Read More

AKIRA KUROSAWA: “L’uomo è in tenace lotta contro i mali e le ingiustizie”

Reading Time: 5 minutes Di Judith Maffeis Sala. AKIRA KUROSAWA, regista, scrittore, sceneggiatore, montatore, produttore cinematografico giapponese, ultimo di otto fratelli, nasce a Tokio il 23 marzo 1910 e lì vi muore il 6 settembre 1998. Akira Kurosawa è universalmente riconosciuto, con Y.Ozu e K. Mizoguchi, il più rappresentativo autore del cinema nipponico. Ha diretto ventidue film, raggruppati in due categorie: dal 1943 al 1965 jidai-geki, drammi storici e, dal 1965 al 1993, gendai-geki, racconti di vita contemporanea.

Read More

FESTA DEL CINEMA di ROMA, con sobrietà e distanziamento sociale

Reading Time: 4 minutes Di Judith Maffeis Sala. FESTA DEL CINEMA DI ROMA, per la sua quindicesima edizione, si svolge dal 15 al 25 ottobre 2020 presso l’Auditorium Parco della Musica e in altri luoghi della Capitale. Negli stessi giorni, in contemporanea, si svolge il programma della diciottesima edizione di Alice nella città.

Read More

L’omaggio a Franca Valeri di Cineteca Milano-MIC

Reading Time: < 1 minute Presentazione. Dal 29 settembre all’11 ottobre 2020 presso la sala di Cineteca Milano MIC è in programma un omaggio alla “Signorina snob”, Franca Valeri, che con le sue brillanti imitazioni ha inaugurato la comicità italiana al femminile. La rassegna, in 6 lungometraggi, parte dal primo impegno cinematografico con Luci del Varietà (1950) di Alberto Lattuada, fino al ruolo da protagonista in Parigi o cara del marito Vittorio Caprioli (1962).

Read More

JOHN FORD. Dal western ai valori dell’America conservatrice

Reading Time: 6 minutes Di Judith Maffeis Sala. JOHN FORD, nome d’arte di Sean Aloysius O’Fearna (1894-1973), regista e produttore cinematografico statunitense è famoso soprattutto per la notevole produzione di film western e per il record di quattro Oscar alla regia (1936, 1941, 1942, 1953) e due per documentari bellici, ma è stato soprattutto uno dei padri fondatori della cinematografia americana e della propaganda dei sani valori della “grande America democratica e conservatrice”. Ha girato più di 150 pellicole e diversi film ritenuti ancora capolavori come Ombre Rosse, Furore e Sentieri Selvaggi.

Read More

LA PRESA DI ROMA. Cineteca Milano presenta il kolossal in visione gratuita

Reading Time: 2 minutes Presentazione. LA PRESA DI ROMA. Per celebrare il 150esimo anniversario dalla Breccia di Porta Pia (20 settembre 1870),da domenica 20 settembre 2020 Cineteca Milano rende disponibile gratuitamente su www.cinetecamilano.it la versione restaurata de La presa di Roma, il primo film di finzione del cinema italiano che fornisce una ricostruzione romanzata dell’atto di fondazione dell’ancora giovane Regno, ovvero la conquista della città eterna attraverso la celebre breccia di Porta Pia.

Read More

UGO TOGNAZZI, sarcastico e ironico Conte Mascetti del cinema italiano

Reading Time: 7 minutes Di Judith Maffeis Sala. UGO TOGNAZZI, tra i maggiori protagonisti della scena cinematografica e televisiva italiana, dopo gli esordi come comico nel varietà e nell’avanspettacolo, si fa apprezzare come imitatore e si afferma proponendo una comicità amichevole basata sulla dialettica verbale. Tra le sue interpretazioni rimaste nella memoria degli spettatori l’intervento del conte Mascetti (Tognazzi) con il vigile Paolini (Mario Scarpetta) nel film Amici miei del 1975 diretto da Monicelli. Il vigile vorrebbe multare in via dei Reani 17 a Firenze il Melandri per aver utilizzato in modo inopportuno il clacson, e il conte Mascetti enuncia: <> Parole e frase senza senso, pronunciata con serietà per sbalordire e confondere l’interlocutore.

Read More

MARLON BRANDO. L’introspezione nella recitazione e nella vita

Reading Time: 6 minutes Di Judith Maffeis Sala. MARLON BRANDO, (3 aprile 1924-1 luglio 2004), stella indiscussa del cinema americano e tra i più grandi attori di tutti i tempi. con il suo ingresso nel mondo nel teatro e poco dopo del cinema, rivoluziona totalmente lo stile recitativo. Diversamente dalla teatralità che si limita a imitare le emozioni del personaggio da interpretare – un metodo sino a quel periodo utilizzato – Brando attua il concetto dell’immedesimazione con un approfondimento psicologico del personaggio e la ricerca di affinità tra il personaggio stesso e l’attore. Ne consegue un’esternazione di emozioni interiori espresse con la fisicità del corpo e dei toni di voce che producono una credibilità scenica (metodo Stanislavsky).

Read More