ANNA MAGNANI. Nannarella passionale e dolente, dai mille volti

Reading Time: 6 minutes Di Judith Maffeis Sala. ANNA MAGNANI (Roma, 7 marzo 1908 – Roma, 26 settembre 1973), attrice simbolo della cinematografia italiana, affettuosamente Nannarella, è particolarmente ricordata insieme ad Alberto Sordi e Aldo Fabrizi per essere una delle figure preminenti della romanità cinematografica del novecento. È considerata l’attrice per eccellenza, la più grande attrice italiana del secolo scorso. Dal temperamento deciso e ribelle, la sua carriera è stata un crescendo di successi e la sua vita turbolenta e vissuta con sanguigna passione.

Read More

STANISLAVSKIJ. Vivere l’emozione anziché imitarla

Reading Time: 5 minutes Di Judith Maffeis Sala. Konstantin Sergeevic STANISLAVSKIJ, (Mosca 5 gennaio 1863 – 7 agosto 1938) è stato il più grande teorico del metodo recitativo, metodo che prende il suo nome. Stanislavskij, con puntigliose annotazioni sulle proprie esperienze e osservando gli altri attori, attua il metodo tra il 1906 e 1909 e lo insegna dal 1911 agli attori del Teatro d’Arte di Mosca attraverso due processi basilari: la personificazione e la reviviscenza. Il metodo ha creato le fondamenta della moderna recitazione e della regia teatrali.

Read More

JAMES DEAN, il mito della ribellione della Gioventù Bruciata

Reading Time: 5 minutes Di Judith Maffeis Sala. JAMES DEAN (Marion, 8 febbraio 1931 – Cholame, 30 settembre 1955), icona culturale di bellezza, inquietudine e ribellione, appare come il ragazzo senza paura, con la sigaretta in bocca e l’aria tenebrosa, simbolo dell’invincibilità, che ha saputo conquistare Hollywood e il pubblico di tutto il mondo per poi diventare una leggenda. In realtà James Dean ha una personalità fragile, tormentata e ambiziosa che trova rifugio nella recitazione. Muore a soli 24 anni a causa di un brutto incidente stradale, entrando nel mito come lo si conosceva nei film bello, inquieto e dannato.

Read More

FASSBINDER: mito tedesco geniale e ribelle

Reading Time: 6 minutes Di Lucilla Continenza e Judith Maffeis Sala. RAINER WERNER FASSBINDER (Bad Worishofen – Baviera – 31 maggio 1945, Monaco di Baviera – 10 giugno 1982) regista, sceneggiatore, produttore cinematografico, attore, drammaturgo, regista teatrale e scrittore tedesco, autore e regista televisivo, viene riconosciuto come un genio dal talento ribelle e poliedrico. Artista maledetto, dalla sessualità estremamente libera e anticonvenzionale, muore di overdose a causa di una combinazione letale di farmaci e droghe, lasciando una numerosa produzione di oltre 40 film e diverse regie teatrali. Nelle sue opere Fassbinder si rivela versatile contribuendo anche come compositore, scenografo, direttore della fotografia, montatore e produttore.

Read More

ROBERT REDFORD. Star innovatrice e socialmente impegnata

Reading Time: 7 minutes Di Judith Maffeis Sala. ROBERT REDFORD, (Los Angeles-18 agosto 1936), attore e regista, vanta una carriera di oltre cinquant’anni. Il 24 marzo 2002 ha ricevuto anche l’Oscar alla carriera: Ispirazione per i registi innovatori e indipendenti in tutto il mondo. È una delle icone indiscusse della Hollywood degli anni sessanta e settanta. Redford affascinava per i capelli biondi, il viso perfetto, il sorriso accattivante e la scelta di ruoli di spessore.

Read More

ALIDA VALLI. Lo sguardo intenso del cinema italiano

Reading Time: 7 minutes Di Judith Maffeis Sala. ALIDA VALLI (31 maggio 1921, Provincia di Pola, 22 aprile 2006, Roma), pseudonimo di Alida Maria Altenburger von Marckenstein und Frauenberg è stata una delle più famose e affascinanti attrici del cinema italiano, dal viso angelico e lo sguardo che bucava lo schermo. È ricordata come attrice storica del cinema dei Telefoni Bianchi.

Read More

BERTOLT BRECHT, l’esule marxista del teatro

Reading Time: 6 minutes Di Judith Maffeis Sala. BERTOLT BRECHT, (Augusta, 10 febbraio 1898 – Berlino Est, 14 agosto 1956) drammaturgo, poeta, regista teatrale e saggista tedesco, naturalizzato austriaco, è considerato il più grande drammaturgo tedesco del secolo scorso. Elabora una sua teoria drammaturgica, quella del teatro epico con effetto straniamento, teatro fortemente politico, nel senso etimologico del termine.

Read More

ETTORE PETROLINI, grande interprete dall’anima beffarda

Reading Time: 6 minutes Di Judith Maffeis Sala. Ettore Petrolini, drammaturgo, compositore, cantante, sceneggiatore, umorista, attore teatrale e cinematografico è uno dei più grandi esponenti del teatro di varietà, della rivista e dell’avanspettacolo, definite arti minori rispetto al teatro classico. La sua influenza manieristica e di repertorio cambia il modo di fare teatro comico in Italia.

Read More