Al via il Donizetti Opera, dal 18 novembre al 4 dicembre

Al via il Donizetti Opera, dal 18 novembre al 4 dicembre
Reading Time: 6 minutes

È tutto pronto per l’ottava edizione del Donizetti Opera, festival internazionale dedicato al compositore bergamasco, organizzato dalla Fondazione Teatro Donizetti presieduta da Giorgio Berta con la direzione generale di Massimo Boffelli, la direzione artistica di Francesco Micheli e quella musicale di Riccardo Frizza, che si svolgerà Bergamo, “Città di Gaetano Donizetti”, dal 18 novembre al 4 dicembre 2022.

Il festival Donizetti Opera è realizzato con il sostegno di Allianz, Main Partner e Membro Benemerito della Fondazione Teatro Donizetti di Bergamo, Intesa Sanpaolo, Uniacque e un crescente numero di partner privati, oltre agli Ambasciatori di Donizetti che supportano il festival tramite l’Art Bonus.

Fondamentale è la presenza di alcuni sponsor tecnici come ATB (che supporta gli spostamenti del pubblico in città alta), Claypaky (azienda di Seriate specializzata che fornisce nuovi proiettori a testa mobile concepiti e sviluppati esclusivamente per il teatro) e Zanta pianoforti.

La nuova edizione del festival Donizetti Opera – già vincitore dell’“Oper! Award” come miglior festival europeo per la critica tedesca – indaga, attraverso le diverse produzioni, le varianti del “contrasto generazionale”.

Il programma si articola attraverso tre titoli operistici donizettiani e una serie di appuntamenti e attività collaterali: al Teatro Donizetti andranno in scena La favorite (18 e 27 novembre, 3 dicembre) e L’aio nell’imbarazzo (20 e 26 novembre, 2 dicembre); al Teatro Sociale invece Chiara e Serafina (19 e 25 novembre, 4 dicembre).

L’annunciata nuova creazione elettronica LU OperaRave è posticipata al 2023, anno di “Bergamo e Brescia capitale della cultura”. “Largo ai giovani” potrebbe essere il motto dell’intero programma, visto che il rapporto fra genitori e figli, tra adulti e giovani, è al centro della drammaturgia e delle attività collaterali così come quello tra fra maestri e allievi, veterani ed esordienti, caratterizza le produzioni.

Tornano le prove aperte e le conferenze, le iniziative per il Dies natalis del 29 novembre con una vera festa di compleanno dedicata al compositore così come la conclusione natalizia del festival con il Donizetti Christmas Day domenica 4 dicembre nel Centro Piacentiniano oltre a una programmazione specifica non solo per gli studenti ma per le famiglie che desiderano trascorrere il sabato in teatro.

IL FESTIVAL APRE LE PORTE: World Opera Day / Donizetti Talk / Pre-opera

Tornano due fra le attività più attese della programmazione del festival, sospese negli anni scorsi per le ristrettezze pandemiche: le prove aperte e le presentazioni. Si comincia martedì 25 ottobre in coincidenza con il World Opera Day promosso da Opera Europa. Il tema è Unboxing Opera per scoprire – guidati da Francesco Micheli e dagli artisti del festival – cosa c’è in quella grande “scatola” che chiamiamo teatro: si potrà assistere alle prove di regia della Favorite e di Chiara e Serafina.

I musicologi della sezione scientifica del festival, guidata da Paolo Fabbri, saranno invece i protagonisti di Donizetti Talk, tre conversazioni sui tre titoli seguite dalla partecipazione a tre prove di assieme (mercoledì 9 novembre La favorite, sabato 12 novembre Chiara e Serafina, lunedì 14 novembre L’aio nell’imbarazzo).

L’opera apre le sue porte durante le prove ma valica anche i confini dell’edificio arrivando per strada e così – dopo “l’esperimento” del 2021 per festeggiare la riapertura del Teatro Donizetti – nell’ora che precede l’inizio e accompagna l’ingresso del pubblico, anche i passanti potranno avere una “anticipazione”, un pre-opera negli spazi del Sentierone, in collaborazione con i registi della Favorite Valentina Carrasco e dell’Aio nell’imbarazzo Francesco Micheli.

DONIZETTI EDUCATION / DO Opera Family

L’attività per le scuole, declinata durante tutto l’anno, prevede alcuni appuntamenti anche durante il festival. Per prima cosa le tre anteprime delle opere – martedì 15 novembre La favorite; mercoledì 16 novembre Chiara e Serafina; giovedì 17 novembre L’aio nell’imbarazzo – dedicate agli studenti delle Secondarie di II grado e agli universitari.

Per le scuole si tratta degli spettacoli di accesso al progetto Opera WOW, dedicato agli adolescenti e alle loro complessità emotive. In collaborazione con ATS Bergamo e Ufficio Scolastico Territoriale, è infatti a disposizione un percorso nel mondo dell’opera che possa essere un accompagnamento sul vissuto doloroso, attuale e recente, in cui mettere in moto la creatività.

Dopo aver assistito alle anteprime del Donizetti Opera sarà possibile, per le scuole, attivare un progetto creativo di crescita tramite laboratori teatrali e musicali che introducono gli studenti alla produzione musicale e teatrale, con un percorso didattico anche per gli insegnanti.

Per la Scuola primaria e la Secondaria di II grado è invece in programma al Teatro Sociale (30 novembre, 1 e 2 dicembre, ore 9.30 e ore 11.30) Chiara o Serafina? Ovvero come Gaetano Donizetti e Felice Romani scrissero, in poco tempo e con non pochi bisticci, un’opera piratesca dai mille finali cioè un’opera lirica originale, partecipata, ridotta e adattata per le scuole tratta da Chiara e Serafina di Donizetti con la regia di Manuel Renga in cui sono messe in evidenza le tematiche dell’originale più adatte ai giovani spettatori: il tema della famiglia, del rapporto fra un padre e due sorelle che vince su tutto, il tema della giustizia con un personaggio cattivo contro personaggi buoni, il tema dello sbaglio e del cambiamento sempre possibile.

Quindi DO Opera Family, una novità di quest’anno: spettacolo pensato per essere seguito da bambini e famiglie insieme in ogni sabato pomeriggio del festival. In programma: Gaetano Gioppino e l’Elisir d’amore con i Burattini di Daniele Cortesi e la storia d’amore più celebre di Donizetti (Teatro Donizetti, ridotto Gavazzeni, 19 novembre); Il giovane Gaetano un reading con canto a cappella di Ferruccio Filippazzi con tre attrici-cantanti – Ilaria Pezzera, Miriam Gotti e Barbara Menegardo – per raccontare, cantare e dare forma ai primi anni di attività artistica di Gaetano Donizetti; una recita speciale di Chiara o Serafina? (Teatro Sociale, 26 novembre) preceduta da un laboratorio per preparare canti e oggetti da usare durante lo spettacolo. Inoltre, chi si abbona ai tre spettacoli Opera Family potrà avere uno sconto sui biglietti delle recite domenicali delle opere “principali”.

DONIZETTI OperaTube

Dopo le serate inaugurali, la seconda settimana di festival continuerà non solo con gli annunciati appuntamenti in teatro ma raggiungerà i tanti appassionati lontani attraverso Donizetti OperaTube, la programmazione della Donizetti webTV, creata durante la pandemia nel 2020 e cresciuta annualmente tra entusiasmi e apprezzamenti.

Anche quest’anno sono in produzione nuovi contenuti e, durante il secondo weekend del festival, ci sarà lo streaming delle opere in programma riservato agli abbonati della DOTube: Chiara e Serafina il 25 novembre, L’aio nell’imbarazzo il 26 novembre e La favorite il 27 novembre.

Torna con nuovi ospiti, spunti di riflessione e divertimento il salotto di Citofonare Gaetano con Diego Passoni, Cristina Bugatty, Francesco Micheli, Alberto Mattioli, impegnati nel commento delle opere in scena. Quest’anno questo originale “salotto” sarà in diretta il 26 (L’aio) e il 27 novembre (La favorite), oltre che sui social del festival, anche su corriere.it

Saranno quindi disponibili nelle prossime settimane, per gli abbonati alla DOTube, le nuove edizioni 2022 di format molto amati, come Parla con Gaetano, video in cui gli artisti ospiti del festival confidano al compositore bergamasco ricordi, idee e pensieri, o ancora Alle prove con Mattioli, in cui il Dramaturg del festival fa conoscere da vicino gli spettacoli, gli artisti e le pagine di Donizetti in programma.

Due nuovi format saranno invece Road to festival con Diego Passoni per scoprire il backstage e gli artisti con il celebre conduttore di Radio Deejay e poi Song Association contest & guess the Song in cui i cast delle opere “giocheranno” con le musiche di Donizetti.

Esce il 17 novembre su tutte le piattaforme di streaming (Spotify, iTunes, Amazon Music, YouTube Music etc.) Mixopera vol. 2, il secondo volume di questo progetto di elettronica ispirato alla musica di Donizetti con la partecipazione di alcuni musicisti raccolti intorno all’etichetta FLUIDOSTUDIO e una partnership editoriale con Rockit.it, il più importante magazine di settore. L’EP sarà composto da 5 nuovi brani, che spaziano da cover, remix, ed anche brani originali ispirati alla produzione di Donizetti.

Sono presenti tutte le opere in programma quest’anno: Chiara e Serafina con una cover di Oberdan, L’aio nell’imbarazzo e La favorite con due remix di Playgirl from Caracas e Hey Cabrera! Gli altri due sono due brani originali: Moscowa SUI Muri si immagina come sarebbe passare una notte fuori a fare festa con Gaetano nel 2022, mentre David Blank anticipa un brano composto per Lu OperaRave, che andrà in scena nel 2023 e farà anche da singolo apripista dell’album e uscirà il 3 novembre.

Grazie a un accordo con l’etichetta Dynamic / Naxos, sono presenti su DOTube i video delle opere andate in scena al festival dal 2016 al 2021.

DIES NATALIS 

Il giorno del compleanno di Donizetti, martedì 29 novembre, è sempre un momento di gioia collettiva per il Donizetti Opera, ma quest’anno comprenderà anche una vera e propria festa, nella compresenza di più generi musicali. Si comincia come sempre al mattino con l’Elevazione musicale nella Basilica di Santa Maria Maggiore in collaborazione con il Conservatorio di Bergamo e la Fondazione MIA.

Quindi nel pomeriggio presentazione della nuova monografia dedicata al compositore, scritta da Luca Zoppelli per Il Saggiatore e disponibile da alcuni giorni nelle librerie. Alle 19, nel nuovo Balzer Globe di piazza Dante Happy Birthday Gaetano!: una vera e propria festa di compleanno con la musica e gli artisti di Mixopera vol. 1 e vol. 2 e altri artisti dell’etichetta FLUIDOSTUDIO, per spegnere tutti insieme le candeline del 225° compleanno del compositore.

DONIZETTI CHRISTMAS DAY

L’ultimo giorno del festival, domenica 4 dicembre, il Teatro Donizetti e il Centro Piacentiniano – che dopo i recenti lavori sul Sentierone e in piazza Dante hanno riaffermato il loro ruolo di centralità nella vita bergamasca – saranno animati da una serie di concerti e performance, per salutare il festival e guardare con ottimismo e speranza al Natale, in collaborazione con Immobiliare della Fiera.

Il programma completo sarà presentato nelle prossime settimane ma già ci sono due appuntamenti da segnare: alle ore 12 in Sala Tremaglia (Teatro Donizetti) la presentazione di Signor Gaetano nuovo cd del tenore Javier Camarena con l’orchestra Gli Originali diretta da Riccardo Frizza, pubblicato da Pentatone con il festival Donizetti Opera. Quindi alle ore 15.30 uno speciale di Citofonare GaetanoLive da seguire non in digitale: il salotto infatti si apre e accoglie per la prima volta il pubblico al Teatro Donizetti per commentare insieme l’ultima recita di Chiara e Serafina dal Teatro Sociale.

Il festival Donizetti Opera, è organizzato dalla Fondazione Teatro Donizetti e dal Comune di Bergamo con il sostegno di Ministero della Cultura, Fondazione Cariplo, Regione Lombardia, Camera di Commercio di Bergamo.

Main partner Allianz. Con il sostegno di Intesa Sanpaolo. Con il contributo di Uniacque, KPMG, Polo telematico Avantgarde, Rea Dalmine, Habilita. Sponsor Curnis/Rolex, Automha. Sponsortecnici Atb, Claypaky, Zanta. In collaborazione con il Conservatorio Gaetano Donizetti, la Fondazione Mia, Rotary Gruppo Orobico 1 e Gruppo Orobico 2, Opera Europa, Fedora.

Un ringraziamento speciale agli Ambasciatori di Donizetti e a tutti coloro che sostengono l’attività della Fondazione Teatro Donizetti con Art bonus.

Presentazione

hwww.donizetti.org/it/festival-donizetti/

www.ildogville.it

ildogville.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *