La 79ma Mostra Internazionale del Cinema di Venezia

La 79ma Mostra Internazionale del Cinema di Venezia
Reading Time: 3 minutes

La 79ma Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia celebra quest’anno il novantesimo dalla sua fondazione ed è considerata il Festival Cinematografico più antico e il più importante. Il Presidente Roberto Cicutto e il Direttore Alberto Barbera ne hanno presentato il programma che si svolgerà da mercoledì 31 agosto a sabato 10 settembre 2022.

Il manifesto ufficiale della mostra è stato realizzato per il quindicesimo anno dall’illustratore e autore italiano Lorenzo Mattotti.  

Il film d’apertura sarà White Noise di Noah Baumbach con Adam Driver e Greta Gerwig, distribuito da Netflix, tratto dal romanzo omonimo di Don De Lillo del 1985 (in Italia Rumore Bianco, edito da Einaudi).

Tra i film in concorso spiccano gli attesi The Whale di Aronofsky, Blonde di Andrew Dominik, Bardo di Alejandro Gonzàlez Inarritu e Bones and All di Luca Guadagnino.

Fuori concorso sono attesi Dead for a Dollar di Walter Hill e Don’t Worry Darling di Olivia Wilde. The Whale che tratta di un dramma familiare con Brendan Fraser e Sadie Sink (Stranger Things) ed è un adattamento dello spettacolo teatrale scritto nel 2012 da Samuel D.Hunter.

Blonde è un biopic su Marilyn Monroe con Ana De Armas.

Bardo, False Chronicle of Handful of Truths di Alejandro González Iñárritu,  è una commedia nostalgica che racconta la storia di un famoso giornalista e documentarista messicano.

Abbiamo cinque film italiani in concorso: Il signore delle formiche, diretto da Gianni Amelio e interpretato da Luigi Lo Cascio. L’immensità di Emanuele Crialese con Penélope Cruz che racconta la storia della crisi di una famiglia nella Roma degli anni Settanta.

Bones and all di Luca Guadagnino con Taylor Russel e Timothée Chalamet, trattto dal romanzo Fino all’osso di Camille De Angelis, con un tema d’amore e cannibalismo.

Chiara di Susanna Nicchiarelli con Margherita Mazzucco e Andrea Carpenzano, ovvero,  la storia di Chiara, la nobile che seguì Francesco d’Assisi abbracciando la povertà.

Monica, scritto e diretto da Andrea Palloro con Trace Lysette e Patricia Clarkson, una figlia che torna a casa per seguire la madre morente.

Per i Fuori Concorso in anteprima due serie danesi: gli ultimi cinque episodi di The Kingdom di Lars von Trier e Copenaghen Cowboy di Nicolas Winding Refn, realizzato per Netflix.

Tra i lungometraggi, Dead for a Dollar, il nuovo western di Walter Hill con Christoph Walz e Willem Dafoe. L’horror Pearl di Ti West, prequel di X – A sexy horror story, ancora nelle sale italiane, con Mia Goth. Il dramma Siccità di Paolo Virzì.

Don’t Worry Darling di Olivia Wilde, thriller psicologico ambientato negli anni Cinquanta con Florence Pugh, Olivia Wilde e Hary Styles

I film in concorso:

White Noise di Noah Baumbach

Il Signore delle formiche di Gianni Amelio

The Whale di Darren Aronofsky

L’immensità di Emanuele Crialese

Saint Omer di Alice Diop

Blonde di Andrew Dominik

Tár di Todd Field

Love Life di Kôji Fukada

Bardo, False Chronicle of a Handful of Truths di Alejandro G. Inárritu

Athena di Romain Gabras

Bones and All di Luca Guadagnino

The Eternal Daughter di Joanna Hogg

Beyond the Wall di Vahid Jalilvand

The Banshees of Inisherin di Martin McDonagh

Argentina, 1985 di Santiago Mitre

Chiara di Susanna Nicchiarelli

Monica di Andrea Pallaoro

No Bears di Jafar Panahi

All the Beauty and the Blooodshed di Laura Poitras

A Couple di Frederick Wiseman

The Son di Florian Zeller

Our Ties di Roschdy Zem

Other People’s Children di Rebecca Zlotowski

Fuori concorso

The Kingdom Exodus di Lars von Trier (episodi 1-5)

Copenhagen Cowboy di Nicolas Winding Refn

A guerra finita di Simone Massi (corto)

In quanto a noi di Simone Massi (corto)

Look at me di Sally Potter (corto)

Maid di Lucrecia Martel (corto)

Freedom On Fire: Ukraine’s Fight For Freedoom di Evheny Afineevsky

The Matchmaker di Benedetta Argentieri

Gli Ultimi Giorni dell’Umanità di Enrico Ghezzi e Alessandro Gagliardo

A Compassionate Spy di Steve James

Music For Black Pigeons di Jorgen Leth e Andreas Koefoed

The Kiev Trial di Sergei Loznitsa

In Viaggio di Gianfranco Rosi

Bobi Wine Ghetto President di Christopher Sharp e Moses Bwayo

Nuclear di Oliver Stone

The Hanging Sun di Francesco Carrozzini

When the Wases Are Gone di Lav Diaz

Living di Oliver Hermanus

Dead for a Dollar di Walter Hill

Call of God di Kim Ki-duk

Dreamin’ Wild di Bill Pohlad

Master Gardener di Paul Schrader

Siccità di Paolo Virzì

Pearl di Ti West

Don’t Worry Darling di Olivia Wilde

Orizzonti

Princess di Roberto De Paolis

Victim di Michal Blaško

On the Fringe di Juan Diego Botto

Trenque Lauquen di Laura Citarella

Vera di Tizza Covi e Rainer Frimmel

Innocence di Guy Davidi

Blanquita di Fernardo Guzzoni

For my Country di Rachid Hami

A Man di Kei Ishikawa

Bread and Salt di Damian Kocur

Luxembourh, Luxembourg di Antonio Lukich

Ti mangio il cuore di Pippo Mezzapesa

To The North di Mihai Mincan

Autobiography di Makbul Mubarak

The Sitting Duck di Jean-Paul Salomé

World War III di Houman Seyedi

The Happiest Man in the World di Teona Strugar Mitevska

The Bride di Sérgio Tréfaut

Orizzonti extra

Origin of Evil di Sébastian Marnier

Hanging Gardens di Ahmed Yassin Al Daradji

Amanda di Carolina Cavalli

Red Shoes di Carlos Eichelmann Kaiser

Nezouh di Soudade Kaadan

Notte Fantasma di Fulvio Risuleo

Without Her di Arian Vazirdaftari

Valeria is Getting Married di Michal Vinik

Goliath di Adilkhan Yerzhanov

Di Barbara Manenti

www.labiennale.org/it/cinema/2022

www.ildogville.it

ildogville.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.