Reading Time: < 1 minute

CARTOLINE D’ITALIA. Al MIC, all’interno della applicazione IMMAGINARIUM, che scorre lungo tutto il corridoio del piano terra, un nuovo allestimento da venire a scoprire, a partire da martedì 12 luglio.

Il cinema delle origini, per il tramite del pre-cinema, è l’erede più diretto del Vedutismo: panorami e immagini di città e canali, di piazze e monumenti, furono uno dei repertori iconografici prediletti dai dispositivi che anticiparono il cinema nonché, dopo la fatidica data del 1895, uno dei generi d’elezione del cinematografo.

In un certo senso, si può affermare che gli operatori della casa Lumière e i loro innumerevoli imitatori furono anche gli ultimi pittori impressionisti, pronti a montare il cavalletto per fermare la vita metropolitana in Europa o per comporre cartolinesche scene di genere nelle località più esotiche.

Ma anche quando il cinematografo Lumière, maturando, cederà il passo a film più lunghi e relativamente articolati, mappare, documentare e mettere in scena l’universo urbano resterà una spiccata vocazione del cinema, rivelandolo, sotto questo rispetto, come la disciplina artistica per eccellenza del Ventesimo secolo.

Presentazione

Visualizza nel browser

www.ildogville.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.