Pino Strabioli
Reading Time: 2 minutes

PINO STRABIOLI. L’omaggio di Strabioli –autore, regista, conduttore televisivo e attore- al grande e indimenticabile genio fiorentino, Paolo Poli, il 24 gennaio approda sul palco del Teatro Martinitt di Milano. Per gli Special Event al Martinitt, uno spettacolo-tributo al grande, indimenticabile attore e regista fiorentino -mancato nel 2016 a 86 anni- che porta live sul palco le emozioni cristallizzate nell’omonimo libro, co-firmato Poli-Strabioli. Racconti, aneddoti, spezzoni video e musica tratteggiano l’uomo e l’artista, fusi in un unico essere, di cui il mondo sentirà sempre la mancanza.    

Non ci sono abbastanza parole, o parole abbastanza forti, per esprimere fino in fondo tutta l’amicizia, l’ammirazione, la stima, l’affetto e la riconoscenza di Pino Strabioli per Paolo Poli, straordinario uomo d’arte venuto a mancare nel 2016, all’età di 86 anni. Forse per questo il bel libro Sempre fiori, mai un fioraio!, co-firmato da Strabioli e Poli per fissare nel tempo anni di confessioni, condivisioni e aneddoti, è poi diventato anche uno spettacolo teatrale… Perché dal vivo, con l’aiuto della mimica e della musica, in un contesto –il palcoscenico- che per Poli era amore puro, vita stessa, le parole si fanno emozione: per chi le pronuncia e per chi le ascolta.

Dopo averlo visto per la prima volta a teatro, da sfegatato ammiratore, Strabioli ha sempre seguito e inseguito Poli, fino ad arrivare a condividere con lui esperienze lavorative (a teatro, ma convincendolo persino a tornare in televisione, quella che definiva “l’orrenda macchina”), ma anche confidenze e un legame forte. Culminato a sua volta in due anni di pranzi assieme, sempre nello stesso ristorante, sempre alla stessa ora, con il registratore occultato sotto un tovagliolo perché Poli non lo voleva vedere. E’ durante quei pranzi che Paolo si racconta a Pino. Confessioni bellissime, prima sfociate -come detto- in un libro e poi magico ordito di uno spettacolo dove arte e letteratura, storia e storie, mestiere e talento si intrecciano con la vita vera di Poli: dall’infanzia alla guerra, dagli amori alle passioni.

Accompagnato da videoproiezioni e dalla fisarmonica di Marcello Fiorini, Pino Strabioli offre un divertente e allo stesso tempo commovente tributo a un personaggio rimasto unico del panorama culturale italiano: elegante eppur sfrontato, severo eppur leggero, audace e soprattutto libero.

Presentazione

www.teatromartinitt.it

www.ildogville.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.