Lucia di Lamermoor
Reading Time: < 1 minute

È Lucia di Lammermoor di Gaetano Donizetti il secondo titolo in cartellone della Stagione Lirica 21/22 del Teatro di San Carlo. Composta proprio per il Lirico di Napoli nel 1835, durante la direzione artistica del compositore (1822 – 1838), il capolavoro di Donizetti su libretto di Salvadore Cammarano sarà in scena per sei recite, dal 15 al 19 gennaio 2022.

La produzione è quella del Teatro di San Carlo firmata da Gianni Amelio, in questa occasione ripresa da Michele Sorrentino Mangini. Le scene sono di Nicola Rubertelli, i costumi di Maurizio Millenotti mentre la coreografia è di Stéphane Fournial. Firma le luci Pasquale Mari. Sul podio a dirigere Orchestra e Coro ci sarà Carlo Montanaro, Maestro del Coro José Luis Basso. Gabriele Viviani interpreterà Lord Enrico Ashton mentre il volto e la voce di Lucia, saranno quelli del soprano statunitense Nadine Sierra.

Sir Edgardo di Ravenswood avrà la voce di Pene Pati, al suo debutto in Italia,e Raimondo Bidebent quella di Alexandros Stavrakakis. I ruoli di Lord Arturo Bucklaw e Alisa saranno ricoperti rispettivamente da Daniele Lettieri e Tonia Langella. Completa il cast Nicola Pamio nei panni di Normanno.

The Bride of Lammermoor, tra i più celebri romanzi di Sir Walter Scott scritto 1819, è la fonte del libretto di Salvadore Cammarano.

Composta in sole cinque settimane, Lucia di Lammermoor rappresenta senza dubbio l’opera più celebre del prolifico compositore bergamasco, nonché una delle opere più amate di tutto il repertorio del melodramma romantico. Un successo immediato, fin dalla prima rappresentazione, avvenuta il 26 settembre 1835 al Teatro di San Carlo. Nelle tante edizioni di Lucia di Lammermoor andate in scena al San Carlo – più di sessanta edizioni – si sono avvicendati cantanti prestigiosi: fra i soprani spiccano, negli ultimi cinquant’anni, Maria Callas, Renata Scotto, Mariella Devia.

Presentazione

www.teatrosancarlo.it

www.ildogville.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.