The Toxic Avenger
Reading Time: 2 minutes

Massimo Lopez e Tullio Solenghi tornano insieme sul palco il 12 gennaio al Teatro Manzoni di Monza, dopo 15 anni come due vecchi amici che si ritrovano, in uno Show di cui sono interpreti ed autori, coadiuvati dalla Jazz Company del maestro Gabriele Comeglio, che esegue dal vivo la partitura musicale. Una scoppiettante carrellata di voci, imitazioni, scketch, performance musicali dal vivo, improvvisazioni ed interazioni col pubblico.

Tra i vari cammei, l’incontro tra papa Bergoglio (Massimo) e papa Ratzinger (Tullio) in un esilarante siparietto di vita domestica, o quello di Maurizio Costanzo con Giampiero Mughini; e poi i duetti musicali di Gino Paoli e Ornella Vanoni, e quello di Dean Martin e Frank Sinatra…

Ogni volta che il sipario si apre è come se magicamente ci si ritrovasse tra parenti, quasi ogni spettatore ha un momento della sua vita legato al Trio… Così, ogni sera, oltre al divertimento c’è un coinvolgimento emotivo che tocca il suo apice nel ricordo di Anna, due minuti di commozione pura, anche se i suoi due ex compagni di giochi Tullio e Massimo la sua presenza in scena la avvertono per tutte le due ore di spettacolo.

È il duo più famoso che ci sia, il più divertente, il più intelligente: seguito da un pubblico da stadio, che resta folgorato dalle loro imitazioni comiche. Solo loro possono fare due chiacchiere con il premier Giuseppe Conte; nessun altro può evocareinsieme in palcoscenico ben due papi contemporaneamente: Bergoglio (Lopez) e Ratzinger (Solenghi), impegnati nella cucina del loro appartamentino in Vaticano. Ecco qualche scheggia della vita del super spettacolo che i suoi protagonisti hanno intitolato con i loro nomi: ‘’Massimo Lopez e Tullio Solenghi Show’’.  […] Lo show di questi giorni è uno spettacolone di canzoni famosedi Frank Sinatra e il meglio di Modugnodi folgoranti imitazioni, di pagine di satira che coinvolgono molti santi padri della nostra repubblica televisiva, di imitazioni. Cosi non può mancare il vocione di Pippo Baudo, che presenta gli ospiti di uno dei suoi mille suoi programmi, né un intervento cantilenante di un inconfondibile Maurizio Costanzo show. E qui si precipita, sorridendo, in un numero incredibile di sketch e di fedelissime imitazioni. Qualcosa che non ha alcunché di simile, nemmeno nella memoria del dotatissimo Alighiero Noschese, campione indiscusso della televisione degli anni ‘50-’60. Accompagna lo show la Jazz Company, diretta da Gabriele Comeglio, che dà a tutto l’insieme una bella veste musicale. A ritmo sfrenato entrano ed escono i più famosi e meno famosi; Patti Pravo e Ornella Vanoni. Ed ancora Giampiero Mughini (Solenghi) presentato come uno scatenato asso del sesso.  Lo show segue in parte la storia del Trio. In qualche passaggio lo evoca, lo cita, aggiunge storie e personaggi. E il duo getta in palcoscenico una commovente manciata di secondi. Anna è sempre con i suoi compagni…” (Maurizio Giammusso)

Presentazione

www.teatromanzonimonza.it

www.ildogville.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.