SIC
Reading Time: 3 minutes

SIC. A 10 anni dalla scomparsa del Campione Marco Simoncelli arriva al cinema come uscita evento solo il 28 e 29 dicembre SIC regia di Alice Filippi con gli interventi di PAOLO SIMONCELLI, KATE FRETTI, VALENTINO ROSSI. E con la partecipazione, tra gli altri, di Mattia PasiniCarlo Pernat, Paolo Beltramo, Alvaro Bautista, il Dottor Claudio Costa, Aldo DrudiAligi DeganelloSanzio “Malabrocca” RaffaelliGiampiero SacchiGuido Meda.

Realizzato grazie al contributo della Regione Emilia-Romagna e il supporto di Emilia-Romagna Film Commission. Distribuito al cinema da Nexo Digital in collaborazione con i media partner Radio DEEJAY, MOTO SPRINT, MYmovies.it

SINOSSI

SIC
 restituisce il ritratto intenso ed emozionante di un campione unico.Racconta una storia, quella di un bambino che aveva un sogno più grande dei propri limiti e che ha fatto di tutto per realizzarlo. Racconta del coraggio, al quale tutti abbiamo fatto ricorso, necessario per affrontare sfide che abbiamo ritenuto al di fuori della nostra portata. E lo racconta attraverso l’epopea della stagione 2008 che decreterà Marco Simoncelli Campione del Mondo Classe 250cc. Un mondiale iniziato da outsider, sofferto, strenuamente voluto, sorprendentemente meritato che porterà alla ribalta del mondo un nuovo talento italiano guascone, tostissimo e sempre sorridente.

Ma SIC racconta anche la vita di un bambino e poi di ragazzo allegro e scanzonato sempre pronto a divertirsi e a divertire con una battuta o mettendo un’auto di traverso tra le vie di Coriano, il tranquillo paese della “Motor Valley” romagnola dove è nato. Un ragazzo che, con le foto di Valentino Rossi nel diario, era convinto di diventare un giorno anche lui un “World Champion”.

Ad arricchire il racconto, le testimonianze e i ricordi di chi ha vissuto insieme a lui a cominciare dal padre, l’onnipresente Paolo Simoncelli, la storica fidanzata Kate Fretti, il compagno di mille sfide alla “cava”, nonché idolo e amico Valentino Rossi, il pilota Mattia Pasini amico d’infanzia e primo compagno di team ai tempi delle gare in minimoto, Carlo Pernat il manager del motomondiale con la “M” maiuscola, Paolo Beltramo, amico di Marco e storico inviato dai box, l’avversario più ostico lo spagnolo Alvaro Bautista, il poetico Dottor Claudio Costa, il preparatore atletico Carlo Casabianca, l’artista dei caschi Aldo Drudi, i membri della squadra che insieme a lui hanno reso possibile la vittoria del mondiale, il capo tecnico Aligi Deganello, il meccanico Sanzio “Malabrocca” Raffaelli, l’allora direttore gestione sportiva gruppo Piaggio Giampiero Sacchi, e poi gli amici di sempre, quelli coi quali fare “lo scemo” e festeggiare al termine di ogni gara; il tutto arricchito con le inimitabili telecronache di Guido Meda, l’”Omero” delle due ruote. Ognuno di loro descrive un tratto, svela un ricordo, fissa un momento di Marco Simoncelli e della sua vita, rendendo il docufilm un racconto unico, intenso, positivo.

La prima nazionale di SIC si terrà a Riccione il 21 dicembre presso il Multiplex Giometti Cinema nel corso di una serata-evento organizzata anche con il supporto del Comune di Riccione e di APT Servizi, alla quale saranno presenti i protagonisti del docufilm e tanti personaggi di spicco del mondo del motorsport.

NOTE DI REGIA

Sic è la storia di un pilota di moto ma non è solo una storia per gli appassionati di motori. È la storia di un bambino che aveva un sogno più grande dei propri limiti e che ha fatto di tutto per realizzarlo. Una storia di grinta, determinazione e tanta, tanta voglia di vincere. Ho voluto raccontarla cercando di dare un forte imprinting cinematografico.

Le interviste sono girate con lenti anamorfiche mentre le ricostruzioni con il Large Format della Sony Venice nel formato 2.40:1. Per creare continuità e armonia tra le immagini di repertorio, video amatoriali, le interviste e le ricostruzioni abbiamo adattato tutto l’archivio trasformandolo in un aspect ratio 2:1 per mantenere un’immagine panoramica.

Con il direttore della fotografia Timoty Aliprandi abbiamo scelto una palette colori e una lut molto morbida e pastosa, utilizzando lo slow motion per dare ancor di più una sensazione “onirica” nelle scene ricostruite.

Scene che raccontano ciò di cui non esistono testimonianze o repertorio. La chiave stilistica è quella del sogno, della sospensione, dell’evocazione. Per non sovrapporci alla concretezza del materiale d’archivio, non ci sono attori parlanti e riconoscibili, ma sagome, dettagli, movenze in cui è possibile rintracciare Marco e gli altri protagonisti di questa storia.

Gli intervistati fungono da voce narrante, ci accompagnano attraverso il racconto della stagione del 2008, l’anno della rinascita di Marco. I Mokadelic hanno musicato il film realizzando la colonna originale. Il loro stile elettronico riesce ad essere intenso e moderno, fondendosi perfettamente nel mood sportivo e dinamico della storia. Alice Filippi

Presentazione

www.ildogville.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.