BONELLI STORY. 80 anni a fumetti. A Milano la mostra degli ideatori di Tex Willer

BONELLI STORY. 80 anni a fumetti. A Milano la mostra degli ideatori di Tex Willer

Reading Time: 3 minutes

BONELLI STORY. 80 anni a fumetti è il titolo della mostra, aperta a Milano dal 8 ottobre 2021 fino al 30 gennaio 2022.  A 80 anni dalla nascita, il 18 gennaio 1941, la città meneghina celebra la Sergio Bonelli Editore con una mostra alla Fabbrica del Vapore. E’ un’esposizione curata dalla redazione stessa di Sergio Bonelli Editore con Gianni Bono e con Comicon, in coproduzione col Comune di Milano e vincitrice dell’Avviso Pubblico <Promozione Fumetto 2021> promosso dalla Direzione Generale Creatività Contemporanea del Ministero della Cultura.

Bonelli è sinonimo di fumetto. In Italia la pubblicazione di racconti a fumetti compare all’inizio del 1900, un divertimento per i piccoli, poi lo scenario cambia. Dopo la prima guerra mondiale, una nuova generazione di disegnatori italiani crea una serie di personaggi. Nascono riviste a fumetti per adolescenti.

Giovanni Luigi Bonelli (1908-2001), fumettista, scrittore ed editore italiano, inizia la sua carriera alla fine degli anni Venti pubblicando alcune poesie; nel 1936, pubblica a puntate su <L’Audace> il primo dei suoi tre romanzi d’avventura, <L’ultimo corsaro>, seguito da <I fratelli del silenzio> con il medesimo protagonista, l’investigatore italo-statunitense John Mauri. Nel 1940 pubblica <Il crociato nero>. Dirige alcune testate, finché  decide di mettersi in proprio.

Nel 1948 Giovanni  Bonelli con il disegnatore Aurelio Galleppini (in arte Galep) creano Tex Willer. Il personaggio, uno dei tanti giustizieri solitari, conquista in breve tempo un posto di primo piano nella storia del fumetto. Dopo oltre settant’anni viene ancora pubblicato. La serie è stata tradotta in molti paesi europei ed extra-europei e nel 1985 ne viene realizzata una trasposizione cinematografica. Lo stile narrativo è semplice ed efficace e viene privilegiata l’azione che imprime al fumetto degli effetti di tipo cinematografico.

La mostra

Sui due piani che ospitano l’esposizione le immagini dei protagonisti delle avventure ammaliano il visitatore, che sia un appassionato di questo genere, che ha collezionato una certa quantità di numeri o che sia attratto dall’ottima grafica narrante. Il west, l’avventura, la fantascienza, l’horror, il mistero, il giallo, il fantasy.  

TexDylan Dog, Martin Mystère, Mister No, Julia, Dampyr, Nathan Never, Zagor, fino agli eroi delle edicole degli anni Quaranta e Cinquanta e i successi più recenti, come Dragonero. Oltre ai miti della carta stampata Sergio Bonelli Editore ha deciso di dare vita ai suoi personaggi anche sul piccolo e grande schermo, con la fondazione di Bonelli Entertainment. Nella mostra uno spazio sarà dedicato infatti anche alla produzione cinematografica di Dampyr, film debutto – realizzato in coproduzione con Eagle Pictures e Brandon Box – di quello che è stato già battezzato “Bonelli Cinematic Universe”, così come al cartone animato Dragonero e all’universo degli audiolibri e dei videogames.

Sergio Bonelli Editore S.p.A., casa editrice leader del settore fumetti in Italia, nasce dall’acquisizione da parte di Sergio Bonelli della testata L’Audace (Mondadori).  Nel 1945, Bonelli si separa dalla moglie, Tea Bertasi, e le cede la casa editrice, rimanendo tuttavia collaboratore freelance. Il loro figlio Sergio, nato nel 1932, inizia la sua gavetta con mansioni varie. La signora Bertasi, come Editrice Audace prima e sotto altre sigle poi, pubblicherà alcuni dei più importanti e longevi personaggi del fumetto italiano entrati nell’immaginario collettivo: Tex Willer, Piccolo Ranger, Zagor, Dylan Dog e Nathan Never. Nel 1957 la direzione passa da Tea al figlio Sergio. In questi anni Cinquanta si consolida il successo della serie di Tex Willer. Negli anni Sessanta nascono altri personaggi: Zagor, Mister No e il Comandante Mark. Negli anni Ottanta, il successo arriva con i fumetti tradizionali che comunque si allontanano dallo stereotipo del fumetto popolare avvicinandosi alle pubblicazioni d’autore come Martin Mystère (1982) di Alfredo Castelli e soprattutto Dylan Dog (1986) di Tiziano Sclavi. Dylang Dog risulta il secondo fumetto più venduto in Italia dopo Tex,  mezzo milione di copie al mese, tradotto in diverse lingue.

I personaggi Bonelli sono: Tex • Dylan Dog • Nathan Never • Legs Weaver • Martin Mystère • Julia • Nick Raider • Mister No • Brendon • Gea • Brad Barron • Magico Vento • Zagor • Ken Parker • Demian • Comandante Mark • Dampyr • Dragonero • Volto Nascosto • Lilith • Greystorm • Cassidy • Shangai Devil • Saguaro

Di Lucrezia Palma

https://www.sergiobonelli.it

www.ildogville.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.