Premio Biagio Agnes 2021. Premio fiction al Commissario Ricciardi

Premio Biagio Agnes 2021. Premio fiction al Commissario Ricciardi

Reading Time: 6 minutes

PREMIO BIAGIO AGNES. In collaborazione con la Rai e con il Patrocinio della Camera dei Deputati, della Presidenza

del Consiglio dei Ministri e del Parlamento Europeo

La XIII edizione del Premio Biagio Agnes a Palazzo Reale di Napoli, una grande festa del giornalismo con importanti nomi delle istituzioni, della cultura e dello spettacolo

Una grande festa del giornalismo, per onorare, nel ricordo di Biagio Agnes, i principi di una professione che è strumento di democrazia: si è svolta ieri sera a Napoli la XIII edizione del Premio Biagio Agnes – Premio Internazionale del Giornalismo e dell’Informazione, organizzata a Palazzo Reale di Napoli dalla Fondazione Biagio Agnes presieduta da Simona Agnes.

Per la prima volta nel magnifico Giardino Romantico di Palazzo Reale, l’imponente edificio storico, museo e polo della cultura che domina Piazza del Plebiscito, il Premio come da tradizione ha visto la partecipazione dei nomi più importanti del giornalismo e della comunicazione e dello spettacolo, accanto a illustri rappresentanti delle istituzioni: Gianni Letta, presidente della Giuria, i conduttori della cerimonia di premiazione in onda su Rai1 Mara Venier e Alberto Matano, l’amministratore delegato della Rai Carlo Fuortes, il direttore di Rai1 Stefano Coletta, Alberto Barachini, Presidente Commissione Vigilanza Rai, i premiati Bruno Vespa, Massimo Giannini, direttore de La Stampa, Fabio Tamburini, direttore de Il Sole 24 Ore, Roberto Sommella, direttore di Milano Finanza, la giornalista e attivista afghana (Premio Internazionale) Rahila Saya, Massimo Franco del Corriere della Sera, Silvia Calandrelli,direttrice RaiCultura, Myrta Merlino, Premio per la Televisione,con Marco Tardelli, Francesca Fialdini, Premio Speciale, Lino Guanciale, Premio Fiction, Alessandra De Stefano, Premio Giornalismo Sportivo.

Nel corso della premiazione non sono mancati poi momenti di puro spettacolo, con grandi artisti italiani: sul palco sono saliti Roberto Vecchioni, Serena Autieri, Lina Sastri e Marco Masini, che hanno intrattenuto la platea del Premio Agnes coinvolgendo ed emozionando il pubblico. Presenti alla serata il Ministro degli Affari Esteri Luigi Di Maio, Giuseppe Moles, Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio con delega all’informazione e all’editoria, Pierpaolo Sileri, Sottosegretario al Ministero della Salute, Antonio Tajani, vicepresidente Forza Italia, Maria Elena Boschi, Presidente Deputati Italia Viva, l’On. Vincenzo Spadafora, Dario De Falco, Consigliere del Ministro Di Maio, l’On. Andrea Ruggieri, Licia Ronzulli, Senatrice di Forza Italia, Marco Valentini, Prefetto di Napoli.

Alla grande festa del giornalismo non potevano mancare anche Gennaro Sangiuliano, direttore Tg2, Mario Orfeo, direttore Tg3, Andrea Vianello, direttore RaiNews24, Ludovico Di Meo, neo direttore generale San Marino Rtv, Danda Santini, direttrice IoDonna, Agnese Pini, direttrice La Nazione, Paolo Liguori, direttore TgCom24, Massimo Martinelli, direttore Il Messaggero, Federico Monga, direttore Il Mattino, Antonio Polito, Gianni Riotta e Carlo Verna, Presidente dell’Ordine Nazionale dei Giornalisti.

Tra i premiati anche Barbara Jerkov de Il Messaggero, Emilia Costantini e Paolo Conti del Corriere della Sera, Roberto Sergio con tutta la grande squadra diRai Radio: Simona Sala, direttrice Radio1, Paola Marchesini, direttrice Radio2, Andrea Montanari, direttore Radio3, e Angela Mariella, direttrice di Isoradio. Con loro anche Geppy Cucciari, Tommaso Labate e Giorgio Zanchini. E ancora Marco Ghigliani, amministratore delegato de La7, Emma D’Aquino, conduttrice Tg1,lo scrittore Maurizio De Giovanni, ilvicepresidente Confindustria Carlo Robiglio, Sandra e Franco Carraro, Tosca D’Aquino, Gigi Marzullo, Giampaolo Letta, Luca Richeldi, Antonella Martinelli e Berta Zezza, Paolo Barelli, presidente di Federnuoto, Antonella Boralevi, Monica Mosca, Elisabetta Stefanelli, Giovanni Anversa, vicedirettore di Rai1, Pierpio Cerfogli, vice direttore generale BPER, Albino Majore con Hella Carbone, Carlo Fontana, Antonello Perillo, Roberta Ammendola, Massimiliano Paolucci di Terna, Andrea Favari, ad de Il Giornale, Andrea Prete, Presidente di Unioncamere e le imprenditrici Imma Simioli e Sonia Bonfiglioli.

Festeggiando finalmente il ritorno in presenza, dopo i lunghi mesi della pandemia che ha costretto tutti alla distanza forzata, la serata ha colto spunti dall’attualità italiana e internazionale per porre l’accento sulle principali sfide che il giornalismo dovrà essere in grado di affrontare.

Tra i momenti più emozionanti quello che ha visto protagonista Rahila Saya, a cui il Premio Biagio Agnes 2021 Internazionale è stato assegnato per “Il coraggio di raccontare, la forza di testimoniare. Un esempio per le donne che non si arrendono alla violenza”, come recita la motivazione pronunciata sul palco dal presidente della giuria Gianni Letta. La giornalista afghana, infatti, in queste ultime settimane si è spesa in prima persona, impegnandosi non solo a raccontare ciò che sta drammaticamente accadendo nel suo Paese ma anche a cercare di aiutare i suoi connazionali in modo concreto.

La mattina di ieri, sabato 11 settembre, un importante incontro tutto al femminile ha preceduto la cerimonia conclusiva del Premio: presso il Circolo Tennis Club Napoli – Villa Comunale si è svolto infatti “Con le Donne verso il futuro dell’Italia”, evento di approfondimento moderato da Francesca Fialdini nel quale Sonia Bonfiglioli (Presidente Bonfiglioli SpA), Agnese Pini (Direttrice La Nazione), Simona Sala (Direttrice Radio 1 – Giornali Radio), Danda Santini (Direttrice iO Donna – Corriere della Sera), Imma Simioli (Presidente e AD Fresystem SpA) sono intervenute per discutere di alcuni nodi legati al ruolo delle donne nella società, tra barriere da superare e battaglie da vincere. Durante l’incontro è stata consegnata ad Angelica Migliorisi, prima classificata della scuola di giornalismo dell’Università Luiss Guido Carli di Roma, la tradizionale borsa di studio con cui, ogni anno, la Fondazione Biagio Agnes vuole valorizzare il talento e l’impegno dei giovani.

Molti gli applausi con cui la platea ha reso omaggio ai protagonisti di questa edizione, svoltasi finalmente in presenza in un clima sereno, dopo le scorse realizzate a distanza: dal Premio Internazionale a Rahila Saya, giornalista e attivista afghana, a quello per la Carta Stampata assegnato a Massimo Franco del Corriere della Sera. E poi tre donne appassionate e brillanti, Myrta Merlino, conduttrice de L’Aria che Tira su La7, Barbara Jerkov de Il Messaggero ed Emilia Costantini del Corriere della Sera, premiate rispettivamente, Premio per la Televisione, Premio Miglior Cronista e Premio Cinema. A Fabio Tamburini, direttore de Il Sole 24 ORE è andato il Premio Giornalista Economico mentre a Paolo Conti, Corriere della Sera, il Premio per la Divulgazione Culturale.

Il Premio Fiction è stato assegnato a Il Commissario Ricciardi, serie tv con Lino Guanciale, e il Premio per la Radio a Roberto Sergio con tutta la grande squadra di Rai Radio: Simona Sala, direttrice Radio1, Paola Marchesini, direttrice Radio2, Andrea Montanari, direttore Radio3, e Angela Mariella, direttrice di Isoradio. Alla trasmissione “Il Circolo degli Anelli” il Premio Giornalismo Sportivo ritirato dalla conduttrice, la giornalista Alessandra De Stefano.Il direttore de La Stampa Massimo Giannini ha ricevuto il Premio Giornalismo Crossmediale mentre a Roberto Sommella, direttore di Milano Finanza, è andato il Premio per la Divulgazione Digitale. Silvia Calandrelli, direttrice di Rai Cultura, ha ritirato il Premio Innovazione e Sostenibilità assegnato al programma di informazione e approfondimento “Newton”.

Il”veterano” Bruno Vespa ha vinto il Premio Giornalista Scrittore per i volumi “Quirinale. Dodici Presidenti tra pubblico e privato” e “Perché l’Italia amò Mussolini (e come è sopravvissuta alla dittatura del virus)”, editi entrambi da Rai Libri. Infine, al programma di Rai3 “Fame d’Amore”, condotto da Francesca Fialdini, è stato assegnato il Premio Speciale di questa XIII edizione.

Subito dopo la premiazione, si è svolta in un’atmosfera di allegra convivialità negli splendidi Giardini Pensili di Palazzo Reale un’elegante cena di gala in onore dei vincitori che ha presentato agli ospiti squisiti piatti realizzati con pregiati prodotti del territorio campano.

Il “Premio Biagio Agnes” realizzato in partnership con Confindustria e con il sostegno di Poste Italiane, Terna, PTSCLAS, BPER Banca, ACEA, MAG, Sannio Consorzio Tutela Vini – è una manifestazione culturale che viene organizzata dal 2009 e giunge quest’anno alla sua XIII edizione. La manifestazione rappresenta un tradizionale appuntamento pubblico che lega il prestigio di celebri nomi del mondo della comunicazione a un evento che vuole valorizzare e premiare la professione giornalistica in ogni suo aspetto.

La sua organizzazione è presieduta e promossa dalla Fondazione Biagio Agnes, associazione culturale che persegue essenzialmente finalità culturali.

Lo svolgimento della manifestazione è da sempre legato alla Rai in virtù del fatto che Biagio Agnes è stato uno storico Direttore Generale dell’azienda. Per questo motivo la Rai, dalla prima edizione, segue e documenta la Cerimonia di premiazione trasmettendola televisivamente in seconda serata su Rai1. I diritti di ripresa e messa in onda della serata di assegnazione del Premio sono ceduti gratuitamente dalla Fondazione Agnes alla Rai. Il Presidente Onorario del Premio è da sempre il Presidente della Rai.

PATROCINI.

Il Premio Biagio Agnes – Premio Internazionale del Giornalismo e dell’Informazione, che si pregia della Medaglia del Presidente della Repubblica, ha ottenuto il patrocinio della Camera dei Deputati, della Presidenza del Consiglio dei Ministri, Sotto l’Alto patrocinio del Parlamento europeo, del Ministero della Cultura, della Regione Campania e della Società Campana Beni Culturali, del Comune di Napoli, della Città Metropolitana di Napoli, del Consiglio Nazionale dell’Ordine dei Giornalisti, dell’Unione Cattolica della Stampa Italiana e di Confindustria.

LA GIURIA.

La giuria del “Premio Biagio Agnes” è composta da: Gianni Letta (Presidente), Giulio Anselmi, Stefano Folli, Luciano Fontana, Paolo Garimberti, Guido Gentili, Giampiero Gramaglia, Luigi Gubitosi, Paolo Liguori, Pierluigi Magnaschi, Giuseppe Marra, Massimo Martinelli, Antonio Martusciello, Monica Mosca, Agnese Pini, Antonio Polito, Aurelio Regina, Carlo Robiglio, Danda Santini, Marcello Sorgi, Fabio Tamburini, Mons. Dario Edoardo Viganò e di diritto i Presidenti dell’Ordine Nazionale dei Giornalisti Carlo Verna e della Regione Campania Vincenzo De Luca. Il Presidente Onorario del “Premio Biagio Agnes” è Marinella Soldi, in qualità di Presidente della Rai.

Si ringraziano: Poste Italiane, Terna, PTSCLAS, BPER Banca, ACEA, MAG, Sannio Consorzio Tutela Vini.

Presentazione

www.ildogville.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.