DECEPTION di Desplechin, dal libro di Roth, a Cannes

DECEPTION di Desplechin, dal libro di Roth, a Cannes

Reading Time: < 1 minute

DECEPTION. Al Festival di Cannes, ‘Deception‘, ultimo film del regista francese Arnaud Desplechin, con Léa Seydoux e Denis Podalydès tratto dall’omonimo libro di Philip Roth, storia potente e inquietante di sesso e lealtà, amore e inganno.

Sarà presentato oggi in anteprima mondiale nella sezione Première del Festival di Cannes, ‘Deception‘ (tit. italiano Inganno), diretto da Arnaud Desplechin (Racconto di Natale; I fantasmi d’Ismael; Roubaix, una luce nell’ombra), con protagonisti Léa Seydoux e Denis Podalydès e con Emmanuelle Devos, Anouk Grinberg e Rebecca Marder de la Comédie Française. Il film, sceneggiato dal regista con Julie Peyr, basato sull’omonimo romanzo di Philip Roth del 1990, sarà distribuito in Italia da No.Mad Entertainment, che già lo scorso anno aveva distribuito il suoRoubaix, una luce nell’ombra’, sempre interpretato da Léa Seydoux.

Girato in tutta segretezza nel mese di settembre 2020 e ambientato nel 1987, ‘Deception‘ mette in scena il rapporto tra un romanziere americano basato a Londra per un periodo, e varie donne: sua moglie, la sua amante inglese che lo visita regolarmente nello studio che funge da rifugio… Ma anche una studentessa che ha amato in un’altra vita, un’ex amante rinchiusa in un ospedale di New York e altri personaggi femminili più o meno reali e, talvolta, anche sognati. Arnaud Desplechin ritorna al cinema con una  storia potente e inquietante di sesso e lealtà, amore e inganno, che esplora il mondo dell’intimità adultera. “Mentre scrivevamo – sottolinea il regista francese – era come se un tappeto si stendesse davanti a noi: i nostri due eroi erano intrappolati nello studio dello scrittore, nello stesso modo in cui lo eravamo noi, confinati da un lockdown”.

Presentazione

www.ildogville.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.