Al via l’estate 2021 di ATCL Circuito Multidisciplinare del Lazio

Al via l’estate 2021 di ATCL Circuito Multidisciplinare del Lazio

Reading Time: 4 minutes

ATCL. Al via l’estate 2021 firmata da ATCL Circuito Multidisciplinare del Lazio. Oltre 100 appuntamenti tra musica, danza e prosa in 24 Comuni della regione dal 2 luglio al 16 settembre 2021.

Oltre 100 date, un lungo itinerario in musica, parole, danza cha attraverserà la regione dal 2 luglio al 16 settembre: l’estate 2021 di ATCL – Circuito Multidisciplinare regionale dello Spettacolo dal vivo nasce dall’impegno della Regione Lazio per la ripartenza del settore culturale e con la collaborazione di 24 Comuni, oltre al sostegno del MIC – Ministero della Cultura.

L’azione parte dalla necessità di recuperare il rapporto con il pubblico, con le comunità, per riappropriarsi degli spazi, soprattutto spazi di pensiero culturale, attraverso una reale politica a sostegno della cultura, degli artisti e dei tecnici, delle associazioni presenti nei territori, delle stesse amministrazioni comunali. Da qui una ramificazione di attività di valorizzazione del Lazio, attraverso l’abitare luoghi del patrimonio storico ma anche l’inaugurazione di nuovi spazi, la creazione di reti di promozione culturale, il supporto a Festival storici e l’ideazione di nuovi.

«Lo spettacolo dal vivo riaccende l’estate in regione e lo fa illuminando le tante bellezze del territorio. Atcl, Regione Lazio e Amministrazioni locali insieme hanno voluto restituire ai cittadini l’occasione per partecipare e condividere la cultura come reazione alla paura e all’isolamento. Questo accanto a quello per combattere il virus e il miglior vaccino per tornare a vivere e a immaginare il futuro» dichiara Giovanni Anversa, Presidente di ATCL.

«Il ricchissimo e variegato programma di spettacoli presentato da ATCL per questa estate 2021 è il frutto del lavoro comune tra il Circuito, la Regione, gli enti locali associati e la straordinaria rete di associazioni e operatori presenti nei territori. Lo spettacolo dal vivo, la cultura devono essere l’elemento fondante da cui ripartire sia per la crescita degli individui e delle comunità sia per la valorizzazione delle singole realtà per contribuire al rilancio della stessa economia» COMMENTA Luca Fornari, Amministratore delegato di ATCL.

«L’isolamento che si è venuto a creare in questi tantissimi mesi di pandemia ha generato una perdita di occasioni di socializzazione; chi ha pagato di più è stato il pianeta adolescenza e gli over sessanta. Ora è tempo di riconquistare fiducia e speranza. Lo spettacolo dal vivo è diminuito del 70%. Ora è giunto il tempo che il teatro, la musica, la danza riconquistino i loro spazi con l’aiuto di tutti. “L’illusione del teatro deve tornare ad essere reale”…..» afferma Alessandro Berdini, Direttore artistico di ATCL.

Dal 2 luglio i Comuni di Alvito, Anticoli Corrado, Caprarola, Carpineto Romano, Cassino, Cisterna di Latina, Colleferro, Collevecchio, Frosinone, Gerano, Labro, Latina, Magliano in Sabina, Montalto di Castro, Monterotondo, Pontinia, Priverno, Roma, Sezze, Subiaco, Tarquinia, Tuscania, Velletri, Viterbo diventeranno spazi di condivisione, luoghi generatori di comunità immaginando così un nuovo futuro in cui la cultura possa essere motore di ripresa e crescita.

Le aree storiche saranno attraversate dalla musica come il Parco Archeologico di Vulci con Ludovico Einaudi (ma anche la prosa con Edoardo Siravo i racconti musicali di O’Thiasos Teatro Natura), il Parco Archeologico Privernum con Imperfect Trio di Roberto Gatto, Marcello Allulli, Pierpaolo Ranieri mentre a Monterotondo nella Corte del Castello Orsini saranno ripresi gli spettacoli della stagione teatrale sospesi a causa della pandemia con Valentina Bruscoli, Giuseppe Gandini e Gianluca Guidi.

Con il Comune di Montalto di Castro oltre la collaborazione per il Parco Archeologico, si delineano due appuntamenti all’arena esterna al Teatro Lea Padovani con Sebastiano Somma e Max Giusti. La splendida Piazza San Lorenzo a Viterbo sarà la cornice di opere e concerti con Europa InCanto, AEtruria Ensemble e l’Ass. Musica e palcoscenico Aldo C. Fasano, ma anche prosa con Massimo Popolizio e Alessandro Preziosi tra gli altri.

Paesaggi dell’arte è un festival di valorizzazione del patrimonio culturale organizzato dal Comune di Tarquinia in collaborazione con la Direzione Regionale Musei Lazio e la Soprintendenza archeologica, belle arti e paesaggio dislocato in luoghi storici della città e nella famosa necropoli in cui risuoneranno le atmosfere mediterranee di Stefano Saletti e la Banda Ikona, il fado di Luna Pena e la chitarra di Giovanni Palombo.

Nuovi spazi saranno inaugurati come l’arena del Museo Cambellotti a Latina, riaperto dopo un’importante azione di restauro grazie ai fondi della Regione Lazio, area che entra a far parte di una rete di promozione culturale, Milagro, insieme al Comune di Latina, Arena ex Torre Idrica con il Comune di Pontinia e il Giardino di Ninfa grazie alla Fondazione Caetani e in collaborazione con il Teatro Fellini di Pontinia. Molti gli artisti coinvolti come: Iaia Forte, Javier Girotto, Flavia Mastrella e Antonio Rezza, Alessio Boni e Massimo Wertmuller solo per fare qualche nome.

Dopo la riapertura dopo quasi mezzo secolo del Teatro Cinema Narzio di Subiaco, sempre grazie ai fondi regionali, continua la collaborazione con l’amministrazione comunale anche per appuntamenti in estiva mentre con il Comune di Cassino si è delineata una piccola rassegna Cassino va in scena che arriverà fino a settembre nel rinnovato Cinema Teatro Manzoni con, tra gli altri, Michele Placido e Giorgio Tirabassi.

Una nuova rassegna sarà inaugurata anche a Colleferro, al parco del Castello, con Enzo Decaro, Enrico Lo Verso e Tullio Solenghi e a Magliano in Sabina in collaborazione con l’associazione La mirabilis nel Giardino dell’Ecostello con Antonella Questa e Michele Sinisi.

Seconda edizione della rassegna E…state con noi a Carpineto Romano tra musica – Bandebaran e Enrico Capuano e la Tammurriatarock – e prosa con Timpano Frosini e Khora teatro; e di Estate a Caprarola nel giardino del Teatro Don Paolo Stefani con la ripresa degli spettacoli sospesi in abbonamento e il Pirandello rivisitato da Giuseppe Pambieri. Arriva alla nona edizione Teatro tra le porte organizzato dal Comune di Frosinone, con Melania Giglio, Fabrizio Coniglio e Stefano Masciarelli, Gaia De Laurentiis, Gino Auriuso, Michele La Ginestra, Elena Bonelli, Yari Gugliucci e Clotilde Sabatin.

Un sostegno anche alle associazioni che lavorano nei piccoli comuni come Alvito con Castellinaria Festa Pop, Gerano e Anticoli Corrado con Settimo Cielo, Labro con l’omonimo Festival, Tuscania con un programma di danza in collaborazione con Twain Centro di produzione danza; Sezze con MatutaTeatro e Velletri con la Fondazione FondArc: questi ultimi con un programma dedicato ai bambini.

Tra gli appuntamenti di danza lo Spazio Rossellini ospiterà il gruppo nanou in una tappa di residenza e restituzione della sua ultima produzione, Paradiso.

A completare l’impegno estivo in regione non possiamo poi non ricordare il Festival Radure. Spazi culturali lungo la Via Francigena del Sud, che ATCL sta realizzando con i Comuni di: Priverno (capofila), Segni, Maenza, Norma, Sezze e Cori in collaborazione con la Compagnia dei Lepini presentato nelle scorse settimane insieme alla Regione Lazio (che lo finanzia), con 12 appuntamenti dal 19 giugno al 1 agosto 2021.

Sono poi ripresi dal 6 giugno gli appuntamenti di Piccoli Comuni si raccontano in 14 Comuni del territorio, un progettodella Regione Lazio realizzato da ATCL in collaborazione con LazioCrea, chetermineranno il 3 luglio 2021.

Presentazione

www.ildogville.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.