I vincitori del Premio Internazionale per la Sceneggiatura Mattador

I vincitori del Premio Internazionale per la Sceneggiatura Mattador

Reading Time: 2 minutes

La Giuria del 12° Premio Internazionale per la Sceneggiatura Mattador annuncia i vincitori delle Borsa di formazione al miglior soggetto

I vincitori della Borsa di formazione “al miglior soggetto” sono:

Diletta Dan (di Venezia, anni 26) e Rebecca Gatti (di Roma, anni 25) con LA STRADA PER L’ISOLA;

Eleonora Galasso (di Palermo, anni 26) e Simone Pietro Ruocco (di Carpi, anni 28) con QUEL CHE CI HAI LASCIATO;

Niccolò Gangi de Thierry (di Milano, anni 25) con NECROLOGIE A DOMICILIO.

I vincitori della sezione al miglior soggetto si aggiudicano la Borsa di formazione Mattador e alla fine del percorso, al migliore sviluppo del soggetto andrà il premio di 1.500 euro.

La Giuria ha inoltre deciso di assegnare una MENZIONE SPECIALE a

Davide Crudetti (di Roma, anni 30) con COMUNIST*.

La Giuria del 12 Premio Mattador è presieduta dal regista e sceneggiatore Enzo Monteleone, e composta da: Elisabetta Trautteur, produttrice delegata e head of development, Gianluca Novel, Friuli Venezia Giulia Film Commission, Davide Lisino, sceneggiatore e scrittore,e la sceneggiatrice Valentina Strada, già vincitrice Premio Mattador.

I vincitori saranno premiati il prossimo 17 luglio nel corso della Cerimonia di Premiazione che si terrà al Teatro La Fenice di Venezia insieme ai vincitori delle altre sezioni, sceneggiatura per lungometraggio, sceneggiatura per cortometraggio CORTO86 e sceneggiatura disegnata DOLLY “Illustrare il cinema”. L’evento sarà trasmesso in diretta streaming sui canali social Mattador.

Di seguito le sinossi dei soggetti vincitori:

LA STRADA PER L’ISOLA di Diletta Dan (Venezia, 1995) e Rebecca Gatti (Roma, 1995)

Un coming of age che mischia realtà e fantasia, cronaca e cinema di genere, trasformando Mestre nel luogo di un’apocalisse zombie. O forse no?

QUEL CHE CI HAI LASCIATO di Eleonora Galasso (Palermo, 1994) e Simone Pietro Ruocco (Carpi, Modena, 1993)

Una fiaba moderna che racconta una famiglia in lutto che cerca di rialzarsi. Per farlo deve affrontare un mostro tanto metaforico quanto spaventoso.

NECROLOGIE A DOMICILIO di Niccolò Gangi de Thierry (Milano, 1995)

Una storia che dura il tempo di una cena e che racconta, con toni tra il comico e il drammatico, l’incontro surreale tra una famiglia piena di conflitti e un misterioso venditore di tombe porta a porta.

MENZIONE SPECIALE

COMUNIST* di Davide Crudetti (Roma, 1991)

L’autobiografia e la cronaca duettano per raccontare una storia tanto intima e personale, quanto sociale e universale. Una storia che parte dal passato di una famiglia per raccontare il futuro di una generazione.

Mattador è dedicato a Matteo Caenazzo, giovane triestino, studente di decorazione pittorica al Liceo artistico Nordio della sua città e di cinema al corso di Tecniche artistiche e dello spettacolo alla Facoltà di Lettere e filosofia dell’Università Ca’ Foscari di Venezia, scomparso prematuramente il 28 giugno 2009. Nel suo nome e nelle sue passioni il Concorso di scrittura per il cinema si rivolge a giovani sceneggiatori, registi, illustratori e concept designer dai 16 ai 30 anni.

Il Premio MATTADOR è reso possibile grazie al contributo di MiC Direzione Generale Cinema, Regione Friuli Venezia Giulia, TurismoFVG, Comune di Trieste, Regione del Veneto, Fondazione Kathleen Foreman Casali, Fondazione Filantropica Ananian, Fondazione Osiride Brovedani, a donazioni private e quote associative.

Facebook @PremioMattador

Twitter @premiomattador

#premiomattador

www.premiomattador.it

Presentazione

www.ildogville.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.