DAVID DONATELLO: i premi. Trionfa  Volevo Nascondermi con Elio Germano

DAVID DONATELLO: i premi. Trionfa Volevo Nascondermi con Elio Germano

Reading Time: 3 minutes

DAVID DI DONATELLO 2021. Volevo Nascondermi Il film di Giorgio Diritti sulla singolare vita del pittore Antonio Ligabue ha vinto 7 David (su 15 nomination) tra cui i: miglior film, miglior regia e miglior attore protagonista che va ad Elio Germano. La cerimonia della 66° edizione, è stata trasmessa l’11 maggio, condotta da Carlo Conti, in diretta su Rai1 dallo studio 5, Studi Rai Fabrizio Frizzi e dal Teatro Costanzi, Teatro dell’Opera, dove Laura Pasini, inaugurando, ha cantato il suo Io sì, brano premiato ai Golden Globes e nominato agli Oscar, oltre che al David, come canzone originale, tratto dal film “La vita davanti a sé” di Carlo Ponti, interprete Sophia Loren.

In questa 66a edizione è stata effettuata una modifica al regolamento per poter ammettere in concorso anche le pellicole che, a causa delle disposizioni di emergenza legate al contenimento della pandemia COVID-19, non hanno potuto godere della proiezione nelle sale cinematografiche e sono state quindi distribuite sulle piattaforme streaming.

Elio Germano vince il David di Donatello al miglior attore protagonista nei panni di Antonio Ligabue per Volevo Nascondermi.

Sophia Loren riceve il suo settimo David di Donatello come migliore attrice protagonista per il film ‘La vita davanti a sé”, diretto dal figlio dell’attrice Edoardo Ponti. Rimane dunque la primatista dei David nella categoria Miglior attrice protagonista. 

Pietro Castellitto è il vincitore del David di Donatello al miglior registra esordiente per I Predatori. “I premi fanno piacere e le sconfitte fanno creare. Un bacio a mamma e un abbraccio a papà”, ha detto l’attore e regista, protagonista quest’anno anche di ‘Volevo morì prima’ nei panni di Francesco Totti.

Matilda De Angelis è la vincitrice del David di Donatello 2021 alla migliore attrice non protagonista per “L’incredibile storia dell’isola delle rose”.  

Un grandissimo applauso con grande commozione per la consegna del David di Donatello postumo alla migliore sceneggiatura originale per il film ‘Figli’ a Mattia Torre, lo sceneggiatore e regista scomparso nel 2019 a soli 47 anni. A ritirare il premio la moglie Francesca e la giovanissima figlia.  Quest’ultima ha ereditato l’ironia del papà: “Complimenti a mio padre che è riuscito a vincere questo premio anche se non c’è più”

Fabrizio Bentivoglio è vincitore del David di Donatello 2021 al miglior attore non protagonista per il film ‘L’incredibile storia dell’isola delle rose’. L’attore, non presente alla cerimonia in onda in diretta su Rai1, riceverà il premio nei prossimi giorni. Viene assegnato a ‘1917’ di Sam Mendes il David di Donatello 2021 al miglior film straniero. Il premio Speciale David Giovani è assegnato a 18 Regali con la regia di Francesco Amato (produzione Lucky Red).

I VINCITORI DELLA 66° EDIZIONE

MIGLIOR FILM

Volevo nascondermi – prodotto da Carlo Degli Esposti, Nicola Serra, con RAI Cinema (Produzione Palomar)

MIGLIOR REGIA

Giorgio Diritti per il film Volevo nascondermi   (Produzione Palomar)

MIGLIORE REGISTA ESORDIENTE

Pietro Castellitto per il film I predatori (Produzione Fandango) 

MIGLIORE SCENEGGIATURA ORIGINALE

Mattia Torre per il film Figli (Produzione Wildside)      

MIGLIORE SCENEGGIATURA NON ORIGINALE

Marco Pettenello, Gianni Di Gregorio per il film Lontano lontano (Produzione Bibi Film)        

MIGLIOR PRODUTTORE

Marta Donzelli e Gregorio Paonessa per Vivo Film con RAI Cinema, Joseph Rouschop e Valérie Bournonville per Tarantula Belgique per il film Miss Marx

MIGLIORE ATTRICE PROTAGONISTA

Sophia Loren per il film La vita davanti a sé (Produzione Palomar)    

MIGLIOR ATTORE PROTAGONISTA

Elio Germano per il film Volevo nascondermi  (Produzione Palomar)

MIGLIORE ATTRICE NON PROTAGONISTA

Matilda De Angelis per il film L’incredibile storia dell’Isola delle Rose (Produzione Groenlandia)

MIGLIOR ATTORE NON PROTAGONISTA

Fabrizio Bentivoglio per il film L’incredibile storia dell’Isola delle Rose (Produzione Groenlandia)

MIGLIOR AUTORE DELLA FOTOGRAFIA

Matteo Cocco per il film Volevo nascondermi (Produzione Palomar)

MIGLIORE COMPOSITORE

Gatto Ciliegia Contro Il Grande Freddo, Downtown Boys per il film Miss Marx (Produzione Vivo Film, Tarantula)

MIGLIOR CANZONE ORIGINALE

“Immigrato” musica e testi di Luca Medici, Antonio Iammarino, interpretata da Luca Medici per il film Tolo Tolo (Produzione MedusaTaodue)     

MIGLIORE SCENOGRAFIA

Ludovica Ferrario, Alessandra Mura – Paola Zamagni per il film Volevo nascondermi (Produzione Palomar)

MIGLIORE COSTUMISTA

Massimo Cantini Parrini per il film Miss Marx (Produzione Vivo Film, Tarantula)

MIGLIOR TRUCCATORE

Luigi Ciminelli – Andrea Leanza, Federica Castelli per il film Hammamet  (Produzione Evolution People, Minerva Pictures, Pepito Produzioni)

MIGLIOR ACCONCIATORE

Aldo Signoretti per il film Volevo nascondermi (Produzione Palomar)

MIGLIORE MONTATORE

Esmeralda Calabria per il film Favolacce (Produzione Amka Films Productions, Pepito Produzioni, RSI, Vision Distribution)

MIGLIOR SUONO

Presa diretta: Carlo Missidenti

Microfonista: Filippo Toso

Montaggio: Luca Leprotti

Creazione suoni: Marco Biscarini

Mix: Francesco Tumminello

Per il film Volevo nascondermi       

MIGLIORI EFFETTI VISIVI

Stefano Leoni, Elisabetta Rocca per il film L’incredibile storia dell’Isola delle Rose (Produzione Groenlandia)

PREMIO CECILIA MANGINI MIGLIOR DOCUMENTARIO

Mi chiamo Francesco Totti di Alex Infanscelli (Produzione Wildside)

MIGLIOR FILM STRANIERO  

1917 di Sam Mendes (01 Distribution)

MIGLIOR CORTOMETRAGGIO

Anne di Domenico Croce e Stefano Malchiodi

Targa David 2021 – Riconoscimento d’onore a Silvia Angeletti, Ivanna Legkar e Stefano Marongiu,  per l’importante contributo alla ripresa in sicurezza delle attività delle produzioni cinematografiche e audiovisive a Roma e in Italia durante la crisi COVID-19.

Di Lucrezia Palma

www.ildogville.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.