DAVID DI DONATELLO. A Monica Bellucci e a Sandra Milo il Premio alla Carriera

DAVID DI DONATELLO. A Monica Bellucci e a Sandra Milo il Premio alla Carriera

Reading Time: 3 minutes

DAVID DI DONATELLO. Monica Bellucci e Sandra Milo ricevono il Premio Speciale alla Carriera nel corso della cerimonia di premiazione della 66° edizione dei David di Donatello 2021, l’11 maggio, in diretta dalle ore 21,25 su Rai1. Il grande e attesissimo spettacolo è condotto da Carlo Conti. La cerimonia, che si svolge alla presenza dei candidati di tutte le categorie, viene trasmessa dagli storici studi televisivi Fabrizio Frizzi e dal prestigioso Teatro dell’Opera di Roma.

Monica Bellucci, nata a Città di Castello (Perugia) nel 1964, ha percorso un intenso iter artistico. Diviene famosa come modella per Dolce&Gabbana, Fendi e tutte le più importanti griffe mondiali.  Esordisce nel 1990 con la miniserie televisiva Vita coi figli di Dino Risi. Nel cinema l’esordio nel 1991 partecipando al film La riffa di F. Laudadio. Successivamente, recita in lingua inglese in Dracula di Bram Stoker di Francis Ford Coppola. Molte altre pellicole con registi affermati, fra cui, nel 1996, nel cinema francese con L’appartement di Gilles Mimouni. Nel 1997 è una zingara sordo-muta nel film Dobermann. Nel 2000 ottiene un notevole successo internazionale con il film Maléna di Giuseppe Tornatore. Nel 2002 recita con il marito Vincent Cassel nell controverso film di Gaspar Noé  Irréversible a cui riconoscono Il cavallo di bronzo allo scandinavo Stockholm Film Festival.

Nel film di Gabriele Muccino Ricordati di me del 2003, ottiene una nomination ai David di Donatello e vince un Nastro d’argento.

David di Donatello
Monica Bellucci

La motivazione del Premio Speciale alla Carriera, nelle parole di Piera Detassis, presidente e direttore artistico dell’Accademia del Cinema Italiano: << Il David Speciale a Monica Bellucci riconosce la sua bellezza unica ma soprattutto la capacità di giocare d’azzardo e provocare, alternando registi riconosciuti a giovani debuttanti o innovatori e scegliendo quasi sempre lo slancio d’autore. Dai Wachowski a Virzì, da Sam Mendes a Maria Sole Tognazzi, da Terry Gilliam a Kusturica, da Claude Lelouch a Kaouther Ben Hania.>>

<<Ricevere questo riconoscimento mi riempie di emozione, ha commentato l’attrice. “Perché ho un grande rispetto per il nostro cinema che è sempre stato e continua ad essere fonte di ispirazione per il cinema mondiale. E anche se il mio percorso mi ha portato all’incontro di culture ed esperienze artistiche diverse, nel mio cuore mi sento sempre e solo italiana.>>

Sandra Milo, all’anagrafe Salvatrice Elena Greco, nata a Tunisi l’11 marzo 1933 da padre siciliano e madre toscana, da quando, il 28 aprile 2021, le hanno comunicato l’assegnazione del Premio Speciale Donatello alla Carriera, è particolarmente emozionata e si è così espressa:

<< Sono grata ai grandi registi, ma anche a quelli piccoli coi quali ho lavorato e grata  ai mie figli che mi hanno insegnato la pazienza e così ho saputo aspettare anche questo premio.>>

Sandra Milo

La Milo ha raggiunto la notorietà con la partecipazione a film come Il Generale della Rovere, Adua e le compagne, Fantasmi a Roma, Giulietta degli Spiriti e soprattutto 8 e ½, premiato con l’Oscar.

Diretta da Roberto Rossellini nel 1959 ne Il Generale della Rovere, riscosse molta attenzione nel ruolo della prostituta Olga, voluta dal produttore greco Moris Ergas che poi la sposò. La sua voce da bambina (in falsetto) e il corpo da pin-up fanno scaturire curiosità nel pubblico. Alla fine degli anni Sessanta Sandra Milo smette di recitare per dedicarsi ai figli. E’ sul piccolo schermo che riscuoterà in seguito grande successo. Fra l’altro, dal 1985 al 1989 la Milo conduce Piccoli fans, trasmissione pomeridiana per bambini. Lasciata la Rai, approda nella stagione 1991-92 alla Fininvest nella conduzione del quiz Cari genitori. In seguito, è protagonista in una parodia musicale a puntate della telenovela La donna del mistero e sempre su Rete4 il varietà domenicale Giorno di Festa. Nell’estate 2019, su Rai1 ha tenuto una rubrica dedicata alla posta del cuore nel programma Io e te

Nell’estate del 2020 torna in Rai come inviata del programma La vita in diretta Estate.

Di Lucrezia Palma

www.ildogville.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.