LECH MAJEWSKI. L’omaggio di Cineteca Milano al cineasta polacco

LECH MAJEWSKI. L’omaggio di Cineteca Milano al cineasta polacco

Reading Time: 2 minutes

OMAGGIO A LECH MAJEWSKI. In streaming su cinetecamilano.it dal 12 febbraio 2021

Dal 12 febbraio 2021 Cineteca Milano presenta in streaming un omaggio a Lech Majewski, artista, poeta, pittore, compositore, scrittore, produttore, regista teatrale e filmmaker. Il polacco Lech Majewski è considerato uno dei cineasti contemporanei più ispirati, il suo lavoro attraversa vari ambiti artistici e la sua passione per la pittura è una delle principali caratteristiche dei suoi film.

I film in rassegna fanno parte di una trilogia sull’arte e si rifanno allo stile dei tableaux vivants, tanto caro all’autore: del 2004 è l’ambizioso Il giardino delle delizie, con sfondo veneziano per una rilettura del dipinto di Bosch che dà il titolo al film. Si arriva poi al 2011 con I colori della passione, che rievoca la composizione della Salita al calvario di Bruegel. In programma anche il visionario Onirica – Field of dogs, ispirato alla Divina Commedia, in cui mostra potenti immagini di grande tensione poetica. 

SCHEDE DEI FILM

I colori della passione TITOLO ORIGINALE The Mill and the Cross
Lech Majewski, Polonia, Svezia, 92’, 2012
Un “viaggio” dentro l’epico capolavoro del maestro fiammingo Pieter Bruegel, La salita al Calvario (1564): la tela riproduce la Passione di Cristo ambientando la scena nelle Fiandre del XVI secolo, sconvolte dalla brutale occupazione spagnola. Il protagonista della narrazione è il pittore stesso intento a catturare frammenti di vita di una dozzina di personaggi: la famiglia di un mugnaio, due giovani amanti, un viandante, un’eretica, la gente del villaggio e i minacciosi cavalieri dell’Inquisizione spagnola. Visione film € 5,00.

Il giardino delle delizie TITOLO ORIGINALE The Garden of Earthly Delights
Lech Majewski, UK, Italia, Polonia, 103’, 2004.
Claudia è una storica dell’arte specializzata in dipinti di Bosch, Chris è un ingegnere marittimo, il loro è amore a prima vista. Vivono a Londra e condividono la passione per l’interpretazione del linguaggio segreto dei simboli. Ma il loro legame spirituale ed erotico è minacciato da una malattia che ha colpito la donna. Claudia decide allora di partire per Venezia con Chris e dedicarsi allo studio del capolavoro assoluto di Hieronymus Bosch, “Il Giardino delle delizie”. Claudia, come Beatrice lo fu per Dante, diventa la guida di Chris in un labirinto di arte, sensualità, amore, morte, rimpianto e redenzione. Visione film € 5,00

Onirica TITOLO ORIGINALE The Field of Dogs
Lech Majewski, Polonia, Italia, Svezia, 102’, 2014.
Adam è sopravvissuto a un incidente stradale in cui sono morti la sua compagna, Basia, e il suo migliore amico, Kamil. Da quel momento Adam, poeta e promettente professore universitario di letteratura, abbandona l’insegnamento e trova lavoro e rifugio in un centro commerciale. Ciò che gli dà tregua dal dolore che lo tormenta è la lettura della Divina Commedia e il dormire. Nel sonno può visitare un mondo parallelo in cui incontrare persone care e fantasmi frutto della sua immaginazione. Alla sua sofferenza privata si aggiunge quella della Polonia, sconvolta da catastrofi naturali e politiche nel corso del 2010. Adam, come Dante con Beatrice, continua ad avere dinanzi a sé una meta: ritrovare l’amata Basia.
Visione film € 5,00

Presentazione

www.cinetecamilano.it

www.ildogville.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.