IWONDERFULL parla di Potere per l’insediamento di Biden

IWONDERFULL parla di Potere per l’insediamento di Biden

Reading Time: 3 minutes

IWONDERFULL, la piattaforma streaming Video On Demand di I Wonder Pictures, realizzata in partnership con MYmovies.it, celebra questa settimana l’insediamento alla Casa Bianca del neo Presidente degli Stati Uniti Joe Biden. Lo fa seguendo in diretta mercoledì 20 gennaio, a partire dalle 17:30 sui social di I Wonder Pictures, la cerimonia di giuramento da Capitol Hill, un momento quanto mai storico dopo l’assalto al Campidoglio del 6 gennaio e le tensioni che stanno scuotendo il paese. In studio a seguire l’evento Andrea Romeo, direttore editoriale di I Wonder Pictures, Fabrizio Grosoli, co-direttore artistico del Trieste Film Festival, Boris Sollazzo, co-direttore artistico di Linea d’Ombra Film Festival, e Alessandro De Simone, redattore del mensile Ciak.

La Triplette IWONDERFULL per l’occasione si anticipa di un giorno, al mercoledi. Dal 20 gennaio sarà quindi disponibile la Prima Visione di questa settimana, in realtà ben quattro film dedicati alla figura di John Fitzgerald Kennedy: Primary, Adventures of the New Frontier, Crisis: Behind a Presidential Commitment e Faces of November, tutti film della Unipol Biografilm Collection, compongono la storia dell’epopea politica e umana di J.F.K. dalla corsa elettorale alla tragica morte, passando per il sogno di una nuova America e la quasi terza guerra mondiale evitata per la crisi dei missili di Cuba.

Il corpus dei film kennediani realizzati tra il 1960 e il 1963 da un team di grandi filmmaker (un gruppo di cineasti diventati poi leggendari tra cui Richard Leacock, D. A. Pennebaker e i fratelli Maysles) coordinato da Robert Drew, rappresenta un momento di importanza epocale per la storia del cinema documentario, ma in questi giorni – a 60 anni di distanza e alla vigilia dell’insediamento di Joe Biden alla Casa Bianca – si colora di suggestioni e di riflessioni di grande attualità sul rapporto tra i presidenti americani e i media e in generale sull’evoluzione dello scenario politico internazionale.

Ciò che colpisce rivedendo ora i film dell’epoca è appunto il volto umano e familiare di un presidente: la capacità di ascoltare, di dialogare con i collaboratori più stretti, l’antiretorica portata al punto di non nascondere momenti di crisi e difficoltà. Insomma l’esatto opposto di chi ha guidato gli Stati Uniti nel mandato presidenziale che sta volgendo fortunatamente alla fine.

Il film della settimana è Morto Stalin, se ne fa un altro, commedia satirica diretta da Armando Iannucci, che si diverte a immaginare cosa accadde a Mosca nella notte tra il 1° e il 2 marzo 1953, la notte in cui morì Stalin. Al capezzale del moribondo leader sovietico si accalcano tutti i suoi più stretti collaboratori, pronti a raccoglierne l’eredità. A ogni costo. Iannucci trasforma la Storia in una sit-com divertentissima e surreale, paradossale ma anche realistica, salvo poi virare l’opera al nero quando arriva il momento, riportando tutti alla realtà. Morto Stalin, se ne fa un altro è tratto dalla graphic novel di Fabien Nury La morte di Stalin e, come l’opera da cui è tratto, è un film scritto magnificamente e interpretato altrettanto bene. Non potrebbe essere altrimenti, avendo a disposizione tutti insieme Steve Buscemi (Nikita Kruscev), Jeffrey Tambor, Andrea Riseborough, Michael Palin, Jason Isaacs, Rupert Friend.

Per il pubblico di IIWONDERFULL il regista Armando Iannucci presenterà live il film venerdì 22 alle 20:30 sui social di I Wonder Pictures, Mymovies, Il Saggiatore e Pop Up Cinema e gli altri cinema aderenti all’iniziativa. Sarà inoltre disponibile su IWONDERFULL un Extended Q&A per andare con il regista dietro le quinte del film, acquistabile singolarmente a 2.99 o incluso nell’acquisto del film.

La novità I Wonder Story della settimana è Best of Enemies, altro titolo della Unipol Biografilm Collection e altra testimonianza sulla politica americana attraverso il racconto dei dieci dibattiti tra gli intellettuali Gore Vidal e Howard Buckley nel corso delle convention repubblicana e democratica della corsa presidenziale del 1968. Un altro esempio di quanto cinematografico sia l’evento politico che ogni quattro anni fa diventare gli Stati Uniti il centro del mondo.

Inoltre questa settimana IWONDERFULL propone una Special Première: non per celebrare un altro presidente, ma un medico straordinario, di cui ricorrono i vent’anni dalla scomparsa il 22 gennaio. Cesare Maltoni è stato per oltre trent’anni direttore dell’Istituto di Oncologia di Bologna e per più di venti direttore scientifico dell’Istituto Ramazzini, un luminare che con i suoi studi ha salvato tante vite. Sulla sua vita e la sua missione è stato realizzato il documentario Vivere, che rischio, da questa settimana disponibile su IWONDERFULL.

Presentazione

www.ildogville.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.