SEAN CONNERY. Ci lascia l’attore dal fascino inimitabile

SEAN CONNERY. Ci lascia l’attore dal fascino inimitabile

Reading Time: 2 minutes

SEAN CONNERY ci lascia a 90 anni. La notizia è stata data dai media di tutto il mondo e dai social come un fulmine a cielo già poco sereno. Il famoso attore scozzese è ricordato come icona di stile, fascino e talento, prima come inimitabile James Bond e poi, tra gli altri numerosi personaggi interpretati, monaco e incorruttibile e giusto ne Il nome della rosa, tratto dal cult di Umberto Eco e capolavoro della maturità di Connery.

Sean Connery, scozzese dal fascino latino

Sean Connery, all’anagrafe Thomas Sean Connery, nasce in una umile famiglia di un sobborgo di Edimburgo, il 25 agosto del 1930. Prima di diventare un grande attore, fa diversi mestieri per sbarcare il lunario. Grazie alla sua indiscutibile avvenenza lavora come modello, da vero maschio alfa, (alto, prestante, moro, occhi scuri e espressivi) iniziando così la sua carriera di attore.

Diventa James Bond (agente segreto 007) a 32 anni, nel 1962, riscuotendo subito un inaspettato successo, che viene ripetuto nei successivi sei film. Connery è l’agente segreto più amato dal pubblico femminile e maschile; sempre accompagnato da belle e intraprendenti Bond girls.

Sean Connery è morto nel sonno a causa di una lunga malattia mentre si trovava nella sua abitazione alle Bahamas, circondato dai famigliari più stretti. L’attore, considerato un vero sex symbol, ha invece avuto una vita sentimentale serena. È stato sposato all’attrice Diane Cilento dal 1962 al 1973 e dal 1975 alla pittrice Micheline Roquebrune. Oltre a Micheline, lascia il figlio Jason, attore, avuto dalla prima moglie, e un nipote, unico figlio di Jason. 

Nella sua lunga carriera, Connery ha vinto un Oscar nel 1988 per Gli Intoccabilì, due premi Bafta e tre Golden Globe. Tra i suoi film più famosi ricordiamo anche Caccia a ottobre rosso. Nel 2000 Connery diventa cavaliere dalla regina Elisabetta nonostante abbia sempre sostenuto l’indipendenza della sua terra natia. La Scozia oggi piange la morte del suo scozzese più famoso al mondo.

Di Claudia Petrucci

www.ildogville.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.