NINA-un soggetto per un breve racconto a Teatro Linguaggicreativi

NINA-un soggetto per un breve racconto a Teatro Linguaggicreativi

Reading Time: < 1 minute

NINA. Dal 31 ottobre e il 1° novembre Teatro Linguaggicreativi di Milano presenta Nina, un soggetto per un breve racconto all’interno del finale di Stagione DIECI. Nina è liberamente ispirato a Il Gabbiano e Epistolario di Anton Cechov. Rimandato dallo scorso marzo a causa dell’emergenza sanitaria, lo spettacolo è una produzione Eccentrici Dadarò con la regia di Fabrizio Visconti e con Rossella Rapisarda.

Nina-un soggetto per un breve racconto

Lo spettacolo è strutturato con un doppio monologo per due. Da una parte un’attrice e un personaggio, un fantasma, ma a volte, in teatro, i fantasmi sono “più vivi e più veri d’ogni cosa viva e vera. Dall’altra, un’attrice e il suo pubblico, attraverso atmosfere rarefatte e momenti comici, il pubblico diventa partner intimo di un dialogo che tocca profondamente il tema del mistero dell’uomo e delle sue scelte, il mistero di questa insanabile e commovente sospensione tra terra e cielo, tra richiamo verso l’alto e bisogno di radici, celebrando così l’Amore per la vita che seduce e spinge oltre, fino ad affermare con Cechov: “Com’è tutto meravigliosamente mescolato in questa vita…”.

Una storia d’amore, uno spettacolo da fare prima di partire. Un treno, un biglietto e una scommessa da giocare fino in fondo. Una storia di Amore e Amore. Lo spettacolo è vincitore come Migliore Spettacolo e Rossella Rapisarda è stata premiata come Migliore Attrice del Premio Nazionale Calandra 2013.

Presentazione

Teatro Linguaggicreativi

www.ildogville.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.