IL FILO INVISIBILE, esperimento online del Parenti di Milano

IL FILO INVISIBILE, esperimento online del Parenti di Milano

Reading Time: 2 minutes

IL FILO INVISIBILE è un esperimento del Teatro Franco Parenti di Milano, interamente online su ZOOM, il 26 ottobre – 9 novembre – 16 novembre – 23 novembre – 30 novembre. Lo spettacolo, di e con Andrea Rizzolini e diretto da Corinna Grandi è scritto da Rizzolini e Marco Morrone. Produzione Teatro Franco Parenti. Il filo invisibile si propone di riflettere sul tema della distanza, andando alla ricerca di quei fili invisibili che, per quanto privi di un peso specifico, sono capaci di unirci nonostante la separazione.

Il filo invisibile – nota

In un teatro virtuale di soltanto ventisei posti, Andrea Rizzolini allestisce un jukebox narrativo unico nel suo genere, fondendo illusionismo, teatro e filosofia per raccontare e ricreare cinque storie che sfidano l’impossibile.

Una volta acquistato un biglietto per lo spettacolo – al quale gli spettatori potranno assistere da casa assieme a familiari, parenti e amici – ciascun partecipante potrà ritirare in teatro una busta contente il materiale necessario per la visione della performance.

Per un ora e mezza verrà chiesto agli spettatori di abbandonare le case, lasciandosi alle spalle la vita di tutti i giorni, per abitare uno spazio che si trova al confine tra realtà e finzione, dove riscoprire in prima persona che cosa significa essere umani alla luce dell’esperienza della meraviglia.

COME FUNZIONA?

1) Acquistare un biglietto almeno tre giorni prima dello spettacolo.
2) Ritirare la busta in teatro.
3) Un quarto d’ora prima dello spettacolo, seguire le istruzioni per accedere al teatro virtuale su ZOOM.
4) Seguire lo spettacolo

Lo spettacolo sarà costruito ogni sera a partire dalle persone che decidono di prendervi parte, se acquisti un biglietto assicurarsi di poter partecipare in persona.

Andrea Rizzolini

Andrea Rizzolini è stato definito dai media come la “nuova giovinezza” dell’illusionismo contemporaneo. Nato a Milano nei primi 2000 si appassiona all’illusionismo, coltivando parallelamente l’interesse per la recitazione e la scrittura. In seguito ad aver conseguito un diploma in psicologia della vendita e del marketing, arriva a specializzarsi nell’ambito del mentalismo, disciplina che fonde nozioni di psicologia e comunicazione assieme a teatro, letteratura e filosofia, creando un genere di spettacolo sofisticato e dinamico. Nel 2017 vince il concorso Masters of Minds diventando il più giovane ad essere insignito del titolo di Campione Italiano di Mentalismo. Lo stesso anno viene convocato dal CMI College per rappresentare l’Italia ai World Championships of Magic (FISM 2018) a Busan, Corea del Sud.

Lo spettacolo è inserito nella rassegna CAMPO APERTO che attraverserà tutta la stagione 2020-21 del Teatro Franco Parenti incrociando artisti e compagnie in una ricerca comune sui nuovi paradigmi della contemporaneità. È a partire da questa condizione che razzismo, intelligenza artificiale, lavoro e disoccupazione, ecologia, fanatismi, immigrazione ma anche anzianità, memoria, perdono e diversità vengono investigati e raccontati attraverso gli sguardi aperti delle nuove generazioni. I diversi linguaggi utilizzati vanno dalla prosa alla stand up comedy, dal teatro fisico alle danza, oltre a un esperimento di teatro virtuale partecipato.  

Presentazione

Programma completo www.teatrofrancoparenti.it

www.ildogville.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.