BUKOWSKI. Sky Art presenta You Never Had It- An Evening with Bukowski

BUKOWSKI. Sky Art presenta You Never Had It- An Evening with Bukowski

Reading Time: 2 minutes

BUKOWSKI. Il 16 agosto sarà trasmesso in prima serata su Sky Art, 21.15, You Never Had It- An Evening with Bukowski, il docufilm made in Italy, sulla vita dello scrittore statunitense, eccentrico e sempre contro, che non confondeva la sostanza con la forma. Il docufilm è stato ideato e prodotto da Paola Ferrari e Silvia Bizio, e diretto da Matteo Borgardt figlio di Bizio.

Il docufilm nasce da una serie di interviste che Bizio ebbe l’onore di fare a Bukowski nel 1981. Dai nastri originali è stato quindi ricavata un’importante testimonianza, prodotta 4 anni fa, nel 2016. You Never Had It- An Evening with Bukowski ha partecipato alla Mostra del Cinema di Venezia e al Festival Cinematografico di Taormina. A 100 anni dalla nascita di Bukowski, il 7 agosto è stato distribuito in diverse sale cinematografiche americane.

Il pugile della letteratura

Charles Bukoski è il nome d’arte di Heinrich Karl Bukowski, nato ad Andernach (Germania) il 16 agosto del 1920 e deceduto a Los Angeles il 9 marzo del 1994. Nella sua carriera Bukowski  ha pubblicato oltre sessanta libri.

Il padre dello scrittore è statunitense di origini polacche e tedesche, il sergente della Third United States Army, Henry Bukowski, la madre è di origini tedesche. A causa di un’indole sensibile e di una grave forma d’acne già a 14 anni il giovane Bukowski inizia a bere e l’alcool sarà suo compagno di vita come di quella di molti personaggi dei suoi racconti.

Frequenta il L. A. City College, e per un periodo anche un gruppo di nazisti. Compone il suo primo racconto a 24 anni, ma abbandona la scrittura per un lungo periodo per dedicarsi a lavori più remunerativi. Nel 1955, viene ricoverato in ospedale a causa della forte dipendenza all’alcool e inizia a dedicarsi anche alla poesia.

Nel 1969 fonda una propria rivista letteraria dal titolo Laugh Literary and Man the Humping Guns. Di questo periodo è la pubblicazione del suo primo romanzo autobiografico Post Office. Sempre dedito agli eccessi, nel 1988 si ammala di tubercolosi e a 73 anni (1994) ci lascia a causa di una leucemia fulminante. Negli ultimi anni della sua vita Bukowski si avvicina al buddismo. Sulla sua tomba è raffigurato un pugile e incisa la scritta “Don’t Try” (Non ci provare).

You Never Had It-An Evening with Bukowski

Bukoski è tra gli scrittori più irriverenti e crudi del secolo scorso, tra i più amati per schiettezza, mai banale, vero, volgare nel senso buono del termine, dolente e eccessivo. Nel docufilm Borgardt fa emergere un ritratto introspettivo dell’uomo Bukowski. L’incontro tra Bozio e Bukowski avvenne grazie all’amica comune Fernanda Pivano che accompagnò la giovane giornalista all’appuntamento con il grande scrittore statunitense nella casa di San Pedro, Los Angeles. Dal primo incontro, tra sigarette, bevute e aneddoti nacque un rapporto di stima che portò a diverse interviste in cui lo scrittore affronta molte tematiche sociali e si racconta. È un Bukowski avanti con gli anni e che può permettersi un bilancio del cambiamento, riflettendo sulle ipocrisie umani e collettive.

Di Olimpia Tarquini

www.ildogville.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.