RITORNO AL CINEMA IN SALA. Si ha voglia di film  secondo il sondaggio di QMI

RITORNO AL CINEMA IN SALA. Si ha voglia di film secondo il sondaggio di QMI

Reading Time: 3 minutes

Ritorno al cinema in sala: dal sondaggio realizzato da QMI per DCA Digital Cinema Advertising emerge la voglia del pubblico di tornare in sala e la richiesta di nuovi titoli da godere sul grande schermo

Cosa vuole il pubblico?

Nuovi titoli da poter godere sul grande schermo e il ritorno all’esperienza della sala cinematografica.

Queste alcune delle indicazioni emerse dal sondaggio lanciato dalla concessionaria pubblicitaria DCA Digital Cinema Advertising e dall’agenzia di entertainment marketing QMI.

On line sulla piattaforma stardust.it, i moviegoers sono stati invitati a esprimere la loro opinione sul futuro del cinema in sala con un sondaggio con domande a risposta multipla.

Il sondaggio è stato inviato agli oltre 500mila iscritti alla community Stardust e ha visto l’attiva e libera partecipazione di 6.556 appassionati di cinema nel corso della settimana dal 3 al 10 luglio.

I risultati, che riportiamo di seguito, tracciano un interessante quadro della situazione del cinema e delle idee che gli spettatori hanno in merito alla sua ripresa.

Il cinema è davvero uno dei luoghi che manca di più alle persone?

A quanto pare sì. Alla domanda “Quali luoghi hai più voglia di frequentare dopo il lockdown”, il 37% ha confermato la voglia di tornare in sala, il 24% preferisce godersi una sera al ristorante e l’8% un pomeriggio al centro commerciale. Se il 5% dice di sognare la palestra, un 26% preferisce, ancora per un po’, uscire poco o stare soltanto in luoghi aperti.

Lo streaming invece domina come soluzione alternativa per vedere i film durante il lock-down: il 64% ha risposto di aver sfruttato le principali piattaforme di streaming per vedere lungometraggi e altri prodotti di entertainment. Solo un 28% si dice spettatore regolare di canali in chiaro o via satellite, mentre un 4% si configura come “zoccolo duro” di DVD e Blu-Ray. Il rimanente 4% si divide tra sale virtuali e noleggio digitale.

Per tornare al cinema, però, ci sono delle priorità: i film nuovi in programmazione sono una motivazione fondamentale (31%), ma anche le misure di distanziamento adeguate (29%), la sanificazione degli ambienti (29%) (ndr. sulle quali gli esercenti UCI e The Space Cinema – proprietari di DCA – hanno lavorato al fine di poter essere i primi a riaprire le sale in totale sicurezza), il biglietto acquistabile online (2%).

E poi c’è chi dice che tornerà in sala in ogni caso (9%).

Se oggi uscisse un’opera contemporaneamente in sala e in streaming, come reagirebbe il pubblico?

Il 52% del campione, probabilmente influenzato dal fatto che ci sono ancora poche sale cinematografiche aperte, dichiara che la scelta dipenderebbe dal film. Il 24% dice di andare comunque in sala, mentre il 23% di guardarlo a casa.

Per concludere: quando tutte le sale cinematografiche riapriranno i battenti, tornerai al cinema?

Il 20% risponde che si fionderà immediatamente sulle poltroncine, mentre solo il 12% preferisce aspettare.

Il 43% delle risposte conferma che con nuovi titoli il ritorno in sala sarà assicurato.

Il quadro che emerge è quello di un pubblico pronto a tornare in sala, con una frangia molto numerosa che scalpita per godere di nuovo del grande schermo. Quello che è certo è che l’offerta dei titoli farà la differenza.

   
Dove hai visto i film durante il lockdown?Piattaforme streaming64%
Tv: canali in chiaro/satellite28%
Dvd/Blu-Ray4%
Noleggio digitale3%
Sale virtuali1%  
Quale aspetto potrebbe trattenerti dall’andare in una sala?Mancanza di nuovi titoli28%
Distanze di sicurezza non adeguate27%
Luogo chiuso di piccole dimensioni25%
Paura di contagi20%
   
Quali luoghi hai più voglia di frequentare dopo il lockdown?Cinema37%
Esco poco o frequento solo spazi aperti26%
Ristoranti24%
Centri commerciali8%
Palestre5%  
Quali sono le tue priorità per il ritorno in sala?Film nuovi in programmazione31%
Misure di distanziamento sociale adeguate29%
Sanificazione degli ambienti29%
Tornerò in ogni caso9%
Possibilità di acquistare il biglietto online2%  
   
Se un film esce contemporaneamente in sala e in streaming on demand, tu…Dipende dal film52%
Vado in sala24%
Lo guardo a casa23%
   
Tornerai al cinema alla riapertura delle sale?Dipende dai titoli in programmazione43%
Sì, immediatamente20%
Preferisco aspettare12%
Solo se ci saranno nuove uscite9%
Forse9%
Non ho intenzione di tornare al momento6%

DCA (Digital Cinema Advertising) – Joint Venture tra Uci e The Space Cinema – è la concessionaria leader nella comunicazione cinematografica a livello nazionale (45% del mercato), con l’incarico esclusivo di commercializzare sul territorio italiano, gli spazi di comunicazione Video e “Live Experience” all’interno dei 79 cinema di UCI e The Space Cinema.

www.dcaitaly.com

QMI è una realtà indipendente che da 15 anni opera da leader nel campo dell’entertainment marketing.

QMI ha una doppia anima: per le persone è un provider di contenuti e per le aziende è il partner ideale per progetti di entertainment. Questa prospettiva permette a QMI di operare dall’interno dell’industria dei contenuti a contatto con tutte le realtà dove questi contenuti nascono. Mette al centro le proprie idee e competenze di produzione, distribuzione e promozione dei contenuti al servizio delle brand per diventare il partner ideale per creare progetti di entertainment che rispondono agli obiettivi di comunicazione e business delle aziende, con diverse soluzioni – promotion&loyalty, product placement, branded content, brand partnership, brand experience, campagne integrate – che dimostrano sul campo l’efficacia stessa dell’entertainment, tra le forme di content quella che ha il vantaggio di essere tra le più rilevanti per le persone e quindi più efficace per raggiungere gli obiettivi delle aziende.

www.qmi.it

Presentazione

www.ildogville.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.