STAND UP-ESTATE 2020. Ai Bagni Misteriosi di Milano, 70 minuti di buon umore

STAND UP-ESTATE 2020. Ai Bagni Misteriosi di Milano, 70 minuti di buon umore

Reading Time: 2 minutes

STAND UP- ESTATE 2020. Lunedì 3 agosto, ai Bagni Misteriosi di Milano, (Teatro Franco Parenti) 70 minuti di buon umore, con Luca Ravenna – Stefano Rapone – Daniele Tinti, saranno protagonisti nello splendido scenario liberty della piscina milanese. Vuole essere questo, un momento di leggerezza per la ripresa del teatro, ma senza sottovalutare la situazione che sta coinvolgendo il mondo intero.

Note di regia

Solo pezzi originali scritti per la ripresa della stand up in questo momento così speciale.
70 minuti di risate nella cornice dei Bagni Misteriosi, in un clima nuovo, in un ambiente nuovo, per condividere finalmente un momento di teatro, per quanto scarno e leggero, nella speranza che si possa presto riprendere a riempire le sale del Teatro Franco Parenti e non solo.
Comicità viva e fresca, nello stile che tanto è piaciuto nei giovedì del Parenti degli ultimi 3 anni, ma tenendo conto anche della situazione. A nessuno di noi va di scherzare sulla situazione, ma ci va di scherzare su di noi, almeno pensiamo che sia la cosa migliore da fare in questo momento in cui è necessario mostrarsi attivi nella voglia di ricominciare a salire sul palco.
Luca Ravenna

Luca Ravenna

Milano, 1987. Dal 2006 si trasferisce a Roma. È diplomato al Centro Sperimentale di Cinematografia. Vive a Roma e lavora a Milano, un mix straordinario. Più di ogni altra cosa ama fare colazione, giocare a tennis e fumare sigarette. Ha partecipato a due edizioni di Stand Up Comedy e a tre di CCN su Comedy Central. Scrive per la televisione, ha lavorato a Quelli che il calcio… (Rai2) e collabora con il collettivo The Pills. Il suo one man show di stand up comedy si chiama “In the Ghetto”.

Stefano Rapone

Stefano Bin Laden von Hitler, in arte “Rapone” per motivi commerciali, Roma, 1986. Inizia a fare stand-up comedy a Tokyo nel 2012. Scrive e disegna fumetti quali Marco Travaglio Zombi e Natale a Gotham coi quali fa i soldi e fugge all’estero per realizzare il suo sogno di sempre: vivere come vivono i ricchi. Muore battendo la testa in una vasca piena di monetine, senza averne mai spesa neanche una.

Daniele Tinti

Roma, 1990. A due anni si trasferisce a L’Aquila, dove resta fino al 2009, quando un terremoto lo costringe a tornare nella capitale. A Roma si iscrive all’università, portandosi a casa una laurea in scienze politiche, fondamentale per una carriera di comico che si rispetti. Attualmente si esibisce sui palchi di tutta Italia e partecipa a programmi televisivi sulla stand up comedy.

Presentazione

www.teatrofrancoparenti.it

Bagni Misteriosi

www.ildogville.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.