BARZ AND HIPPO, cinema DENTRO E FUORI. Le serate e i nuovi film al Beltrade e in Lombardia

BARZ AND HIPPO, cinema DENTRO E FUORI. Le serate e i nuovi film al Beltrade e in Lombardia

Reading Time: 6 minutes

BARZ AND HIPPO, cinema DENTRO E FUORI: a Milano rimane aperto il Beltrade, mentre fuori Milano partono le proiezioni all’aperto in numerose località.

Da giovedì 16 luglio in sala CARAVAGGIO di Derek Jarman, in edizione restaurata (preceduto dal corto di Jarman THE QUEEN IS DEAD)

Una fotografa nel mirino del cinema: Letizia Battaglia – venerdì 17 luglio skype con la regista Kim Longinotto per l’uscita di LETIZIA BATTAGLIA – SHOOTING THE MAFIA, in collaborazione con MiCamera.

Lunedì 20 luglio alle ore 21.30 omaggio a Morricone: proiezione di INDAGINE SU UN CITTADINO AL DI SOPRA DI OGNI SOSPETTO, di Elio Petri, con Gian Maria Volonté.

Giovedì 30 luglio alle ore 21.30 proiezione inaugurale di L, il primo film di Babis Makridis, seguito da un collegamento skype con il regista

Altro: Il Beltrade sul sofà, LASCI, le dirette

BARZ AND HIPPO DENTRO E FUORI: a Milano rimane aperto il Beltrade, mentre fuori Milano partono le proiezioni all’aperto in numerose località

Barz and Hippo come ogni estate arricchisce la sua proposta di cinema in sala con le arene estive in giro per la Lombardia,  alcune vicinissime a Milano, altre più lontano, una o più volte alla settimana, in spazi diversi, alcune gratuite ed altre a pagamento. Ecco le località dove si svolgono le arene: Rho, Cologno Monzese, Vedano (MB – programma da definire), Pedrengo (BG), Nova Milanese, Rivolta d’Adda (CR), Bagnolo Cremasco (CR), Osnago (LC): tutti gli orari (ma generalmente le proiezioni all’aperto iniziano tutte alle 21.30 con variazioni che dipendono dalle condizioni di luce) e i titoli per una scampagnata con finale da cinema si trovano sul sito www.bandhi.it.

Barz and Hippo

Da giovedì 16 luglio in sala CARAVAGGIO di Derek Jarman, in edizione restaurata (preceduto dal corto di Jarman THE QUEEN IS DEAD)

Da giovedì 16 luglio, torna in sala in edizione restaurata uno dei capolavori di Derek Jarman, geniale maestro del cinema underground inglese che ha la pittura nel suo pedigree: tra i suoi capolavori oggi purtroppo ingiustamente dimenticati c’è il suo CARAVAGGIO, un film all’epoca rivoluzionario e che ancora oggi sorprende con il suo Michelangelo Merisi queer, italiano e internazionale, icona furibonda della mescolanza di arte e vita, ritratto in un gioco di specchi nel quale il regista penetra il gesto pittorico attraverso la creazione cinematografica, ritrovando se stesso nella vita e nell’opera del grande lombardo.

Orso d’Argento al Festival di Berlino, il film racconta le reverie di un Caravaggio agonizzante per la malaria; tutto ambientato in interni che richiamano il tipico spazio della pittura caravaggesca, il film ricostruisce la vita del Merisi con libertà attraverso un ritratto immaginario, seducente e ombroso.

The Smiths – The Queen Is Dead

il film sarà preceduto dalla proiezione del cortometraggio THE QUEEN IS DEAD

The Queen Is Dead è un corto di 13 minuti girato in Super 8, dedicato al gruppo musicale di culto The Smiths, realizzato da Derek Jarman nel 1986 – lo stesso anno di Caravaggio – sulla musica di tre brani del gruppo di Manchester: The Queen Is Dead, There Is a Light That Never Goes Out e Panic. Come Caravaggio, il corto di Jarman porta con sé un modo di fare cinema, anche nella forma breve vicina alla clip musicale, che si mantiene sempre libero e fresco, originale e giocoso, indipendente e sfrontato.

Una fotografa nel mirino del cinema: venerdì 17 luglio skype con la regista Kim Longinotto per l’uscita di LETIZIA BATTAGLIA – SHOOTING THE MAFIA, in collaborazione con MiCamera

venerdì 17 luglio alle ore 21.30 serata inaugurale per il film LETIZIA BATTAGLIA – SHOOTING THE MAFIA, proiezione seguita da una conversazione skype con la regista Kim Longinotto (nota agli spettatori del Beltrade per LOVE IS ALL), ospite in sala Giulia Zorzi di Micamera. Dopo quello di Maresco, questa volta è uno sguardo femminile a posarsi su questa importante e coraggiosa artista, componendo una biografia che è anche una cronaca e storia d’Italia: un film gravido di testimonianze, passione e necessità.

Presentato in anteprima al Sundance e alla Berlinale, Premio del Guerrilla Staff al Biografilm Festival, il film nasce dall’intima conoscenza tra l’autrice e l’opera della fotografa, ma anche della sua persona, di cui racconta la biografia complicata, premessa fondamentale per comprendere un’opera che è anche conseguenza e corollario di una vita dedicata a resistere all’oppressione e al maschilismo. Prima donna fotoreporter di un quotidiano italiano, Battaglia fornisce con il suo lavoro appassionato e bellissimo il punto di vista di una donna, che viene raccolto dalla regista anche come forma di ricostruzione di uno sguardo diverso sulla mafia, alternativo rispetto, per esempio, a quello hollywoodiano.

Lunedì 20 luglio alle ore 21.30 omaggio a Morricone: proiezione di INDAGINE SU UN CITTADINO AL DI SOPRA DI OGNI SOSPETTO, di Elio Petri, con Gian Maria Volonté.

lunedì 20 luglio alle ore 21.30 il Beltrade rende omaggio al maestro Ennio Morricone, e insieme a lui a un grandissimo outsider del cinema italiano, Elio Petri, e ad uno dei massimi attori italiani mai apparsi sullo schermo, Gian Maria Volonté, con INDAGINE SU UN CITTADINO AL DI SOPRA DI OGNI SOSPETTO, Premio Speciale della Giuria a Cannes 1970 e premio Oscar per Miglior film straniero l’anno seguente. L’omaggio è reso in collaborazione con altre sale indipendenti e arene estive d’Italia, gestite da esercenti che si riconoscono nello spirito della Lettera Aperta per il Sostegno alle Sale Cinematografiche Indipendenti (www.lasci.cloud).

Crimine, sesso e abuso di potere segnano questa storia che rimane sempre attuale attraverso i decenni, in un saggio di cinema politico accurato e coraggioso, di cui Petri dice: “Volevo fare un film contro la polizia, ma a modo mio.” 

Primo film di una trilogia proseguita con La classe operaia va in paradiso e La proprietà non è più un furto, INDAGINE rimane una pietra miliare nel cinema italiano, capace di restituirci con acutezza e ironia l’Italia piccolo borghese e proletaria degli anni Sessanta e Settanta.

Giovedì 30 luglio alle ore 21.30 proiezione inaugurale di L, il primo film di Babis Makridis, seguita da chiacchiere via skype con il regista

Dagli autori di MISERERE, Babis Makridis ed Efthymis Filippou, (sceneggiatore noto per il lavoro con Lanthimos) arriva finalmente in Italia anche L, il loro primo, fulminante lavoro, la storia grottesca e sinistramente divertente di un uomo sempre fuori posto, del suo migliore amico uomo/orso, e di un barattolo di miele.

Il film, salutato come un esempio della new wave greca nel solco di Lanthimos (oltre a Filippou fanno parte della cerchia di Lanthimos anche altri componenti del cast e della troupe), ma dotato di una sua spiccata originalità e di qualità poi confermate in MISERERE, fu presentato in prima mondiale al 2012 Sundance FF, in concorso, quindi al Rotterdam IFF, sempre in concorso e a numerosi altri festival internazionali.

Sinossi

Un uomo, l’Autista, vive nella sua auto, notte e giorno. Lavora, dorme, vede amici e famiglia senza mai scendere dal veicolo. Persino il suo compleanno viene festeggiato al volante. Il suo lavoro è trovare e portare il miglior miele disponibile ad un signore maturo, molto preciso e severo.
Un giorno compare un Nuovo Autista, e l’Autista viene licenziato: la sua vita cambia, e l’uomo decide di cambiare anche la propria identità e ricominciare da capo.

Il foglio “L” (learner, in Italia equivale alla P di praticante) è un foglio quadrato che in molti Paesi viene attaccato sul parabrezza e sul lunotto delle macchine se il loro guidatore è un praticante che sta imparando a guidare.

Nota di regia di Babis Makridis

«Dizionario: naif (anche naïve). Aggettivo. (di persona o azione) che si mostra di scarsa esperienza, saggezza, o giudizio: il più giovane e naif è stato tratto in inganno. (di persona) naturale e genuina; innocente: Andy aveva un aspetto dolce e naif mentre sorrideva.»

IL BELTRADE SUL SOFÀ E LASCI

Proseguono le attività online del cinema Beltrade; a breve riprenderanno le dirette facebook in collaborazione con la rivista Film TV e con altre sale d’Italia, in particolare con i cinema firmatari di LASCI (vedi sotto).

sul sito www.cinemabeltrade.net cliccando sulle categorie (lato destro dello schermo) si possono trovare sia i film in sala, sia i “prossimamente”, sia infine i film visibili “sul sofà” come Video on Demand.

Infine, le chiacchierate con i registi, in presenza o via skype, si trovano anche sul canale youtube del Beltrade, ormai un ricco archivio di interviste ed altri materiali.

IL SOSTEGNO DEGLI SPETTATORI AL BELTRADE E ALL’ESERCIZIO CINEMATOGRAFICO

La chiusura forzata, il contingentamento attuale dei posti e l’attuale scarsità di titoli disponibili hanno messo e mettono a dura prova le sale. Il Beltrade partecipa ad un’azione di rete insieme ad altre sale indipendenti e incoraggia gli spettatori italiani a sostenere il loro cinema di riferimento.

Dopo la LETTERA APERTA PER IL SOSTEGNO ALL’ESERCIZIO CINEMATOGRAFICO INDIPENDENTE ITALIANO, che può tuttora essere letta e firmata (www.lasci.cloud), le sale indipendenti si coordinano per organizzare proiezioni e rassegne comuni, iniziative culturali online e azioni promozionali per stimolare il ritorno in sala.  

Per quanto riguarda la sala, i biglietti per venire al Beltrade sono invariati e per chi volesse sostenere il cinema, oltre che venendo in sala a vedere i film, ci sono dei gadget acquistabili alla cassa del cinema come matite, quadernini, borse e magliette, e la possibilità di vedere film on demand da casa sul canale IL BELTRADE SUL SOFÀ accessibile dal sito del cinema. Sono invece acquistabili solo online le magliette create da UNLOCK THE BLOCK appositamente per il sostegno alla sala: UNLOCK THE BLOCK – Helping small businesses one t-shirt at a time – Quattro designer per quattro piccoli negozi di Milano. “Il risultato? Quattro t-shirts originali, il cui ricavato andrà al tuo negozio del cuore. Aiutaci a sbloccare il quartiere! Vedi http://unlocktheblock.it/ Le magliette dedicate al Beltrade sono state disegnate da Stefano Lucchetti e sono disponibili sul sito di EVERPRESS. un dono di cui siamo onorate-i e che ci regala molta energia“.

Presentazione

www.ildogville.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.