HELE MAMAO (distanziamento), il laboratorio esperenziale del Teatro di Sacco di Perugia

HELE MAMAO (distanziamento), il laboratorio esperenziale del Teatro di Sacco di Perugia

Reading Time: 3 minutes

Parte HELE MAMAO, che in hawaiano significa distanziamento, un laboratorio esperienziale per una “nuova relazione umana” condotto da Roberto Biselli. Hele Mamao nasce grazie al movimento artistico E come Eresia e in particolare dal progetto Gemmazione, nato dal lavoro di uno dei tavoli del movimento.

Il percorso formativo si svolgerà presso la Cittadella di Assisi da giovedì 27 a domenica 30 agosto 2020. Si tratta di un’iniziativa di Teatro Sacco. Una proposta formativa di rigenerazione dell’esperienza sensoriale, vocale, relazionale, legata al sapere, al conoscere, al vivere, all’abitare insieme.

Il laboratorio Hele Mamao è rivolto a tutti, anche a persone senza esperienza pregressa, di ogni età. La pratica cosciente dei linguaggi artistici del corpo e della relazione sarà intesa durante il laboratorio Hele mamao come forma di conoscenza che permette di creare le condizioni per costruire e condividere processi di trasformazione sociale.

In questo tempo sospeso e di grande difficoltà a causa del Covid-19, l’Associazione Culturale Teatro di Sacco non ha mai interrotto la propria produzione artistica e progettuale interrogandosi costantemente su quale fosse lo strumento idoneo per proseguire le proprie attività, privati come siamo stati dell’essenza stessa del nostro lavoro, l’hic et nunc delle arti performative, l’incontro con l’altro. L’assenza di questa condizione ha reso necessario riorganizzare l’attività, ma ci ha insegnato che, parafrasando Neil Young, il Teatro non muore mai.

Da anni impegnata in attività formative per professionisti e amatori, Teatro di Sacco ha garantito ai propri allievi la continuità del percorso didattico in webinar. A corollario dei percorsi formativi sono stati organizzati degli eventi finali in live streaming che hanno permesso al pubblico di assistere all’esito artistico dei partecipanti. In questa importante esperienza è rilevante sottolineare come gli allievi, soprattutto, quelli senior, si sono messi a disposizione delle nuove tecnologie al fine di riuscire ad allestire la restituzione finale del lavoro teatrale, ovvero ANOMALIE 2020 per il laboratorio adulti e SPLENDIDEZZA per i senior.

Teatro di Sacco ha sentito l’urgenza di utilizzare creativamente le tecnologie, che tutti usiamo, organizzando format inediti con enti pubblici e privati. Teatro a domicilio, realizzato con il sostegno dell’Assessorato al Comune di Perugia e l’Associazione VisualCam, attraverso lo streaming, ha creato pillole di teatro prodotte autonomamente dagli attori coinvolti.

La prima edizione dell’iniziativa è stata presentata ad aprile 2020, in pieno lock down. A seguito del grande successo riscosso è stata presentata, lo scorso 13 giugno, la seconda edizione del format, dal titolo Il cane che ha visto Dio, una short novel a puntate che terminerà l’8 luglio.

Tutte le categorie sociali hanno sofferto enormemente in questo frangente per la perdita di lavoro, di rapporti sociali, di esperienze dirette con la vita, con la conoscenza, con la creazione, con i corpi, con le voci, con la presenza. Ma soprattutto ancora di più si accusa la perdita del valore della cultura come collante sociale e come modulatrice del rapporto di ciascuno di noi con sé stesso, la perdita della capacità di condividere esperienze, di far passare il sapere non solo attraverso il pensiero ma anche attraverso il corpo, grande porta della memoria, dell’incontro con le altre dimensioni sensibili, con la natura e con le realtà altre.

A inizio settembre Teatro di Sacco curerà, per il quarto anno consecutivo, la direzione artistica della sezione Todi Off, nell’ambito della XXXIV^ edizione di Todi Festival.

Inoltre Teatro di Sacco investirà in nuovi progetti e collaborazioni grazie al contributo Extrafus, fondo emergenza 2020 (decreto salva Italia), nella cui graduatoria si è piazzato al 12° posto su oltre 600 richieste per l’ospitalità delle compagnie professioniste nell’ambito della Stagione teatrale (periodo 1/1/2019-29/2/2020).

Per festeggiare il suo 35° anno di attività con uno slancio verso il futuro, Teatro di Sacco, non potendo organizzare la festa che aveva immaginato di realizzare, si è “rifatto il trucco” realizzando un nuovo sito web (www.teatrodisacco.it).

Presentazione

www.ildogville.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.