MILANO RIAPRE. Il programma della Cineteca di Milano

Reading Time: 3 minutes

Dal 4 maggio il nostro Paese inizia la fase di riapertura dopo il lungo periodo di lockdown. La Cineteca di Milano propone per l’occasione un palinsesto dedicato alla sua città, per riscoprirla attraverso i suoi tesori in pellicola! La piattaforma inoltre si rinnova con un nuovo layout, nuove funzionalità come il live streaming e nuove sezioni attraverso cui esplorare le centinaia di materiali presenti. 

Milano

Speciale Milano riapre

In streaming Milano vive, un prezioso documentario dedicato alla città di Milano nel secondo dopoguerra. Commissionato nel 1954 dall’Amministrazione del Sindaco Virgilio Ferrari al regista Mario Milani, Milano vive è il primo filmato documentario promozionale di un ente pubblico in Italia. Attraverso i suoi fotogrammi in bianco e nero, ci offre uno spaccato significativo della città negli anni del boom economico. Uno spirito imprenditoriale e vitale che tutt’oggi la contraddistingue.

Online anche un documento unico: I Bagni Diana che consegna alla memoria una veduta della prima piscina pubblica di Milano situata presso l’Hotel Diana di Porta Venezia, girata da operatori Lumière nel 1896.

I Bagni di Diana

Opera di straordinaria potenza espressiva proposto all’interno dell’omaggio è Mediolanum, film sperimentale di Ubaldo Magnaghi realizzato nel 1933 sulle guglie del Duomo, commissionato da Agfa, allora uno dei maggiori produttori cinematografici d’Europa. 

Per chiudere lo speciale, proponiamo L’uomo non è un microbo, pubblicità cinematografica animata realizzata dal duo di disegnatori milanesi Nino e Toni Pagot per la réclame del dentifricio Cetol, di divertente attualità, in cui microbi dispettosi che combattono la propria guerra contro l’igiene cercano di conquistare il corpo umano, naturalmente senza riuscirci. L’auspicio è quello di trovare anche noi il dentifricio per poter sconfiggere il Covid-19!

I classici del martedì

Martedì 5 maggio in streaming La donna sulla luna, 1929, un’opera del grande regista tedesco Fritz Lang del 1929, melodramma fantascientifico tra i primi film a raccontare al grande pubblico le teorie scientifiche dei voli spaziali su razzi. Il contesto scientifico dell’opera è qui al servizio di una storia sull’avidità umana. Un gruppo composto da quattro uomini, due donne e un bambino viaggiano su un razzo alla volta della Luna. Giunti a destinazione, gli uomini scoprono che la Luna è una specie di miniera d’oro. Di fronte a tanta ricchezza, l’avidità degli uomini ha la meglio e metterà a rischio la riuscita dell’intera spedizione. 

Giovedì giornata Peplum

Giovedì 7 maggio una giornata dedicata al genere Peplum con due capolavori italiani del cinema degli anni Dieci su due storie leggendarie molto popolari. 

La caduta di Troia, (1911) film diretto da Giovanni Pastrone, uno maggiori registi del cinema muto è un film intenso e spettacolare, uno dei grandi titoli della stagione del film storico mitologico muto italiano. Racconta la mitica vicenda della presa e della distruzione della città di Troia, in seguito alla guerra scaturita dalla rivalità tra Menelao e Paride per i favori della bella Elena. E’ Omero che, accompagnato dalla sua lira, si appresta a raccontare l’intera storia.

La caduta di Troia: una scena

Lo schiavo di Cartagine, film realizzato da tre figure importantissime del cinema muto italiano, Luigi Maggi, Arturo Ambrosio e Roberto Omegna, si attesta tra i film meno maestosi ma altrettanto interessanti dal punto di vista della messa in scena e della cura dei vari aspetti stilistici nella definizione dei canoni che determineranno la fortuna del genere storico-mitologico negli anni a venire. 

Programma family del weekend

Domenica 10 maggio dalle ore 10 disponibile in streaming per 24 ore, in collaborazione con CG Entertainment, il lungometraggio tratto dalla celebre serie animata per bambini ideata e diretta dal regista e animatore Enzo D’Alò. Un meraviglioso viaggio all’insegna dell’amicizia e del valore tanto della diversità quanto dell’unicità grazie alle avventure di Pipì, un simpatico orsetto lavatore, Pupù, un uccellino dolce e grassottello, e Rosmarina, un’affettuosa coniglietta, alla ricerca del Mapà, un’entità metafisica un po’ mamma e un po’ papà.

La Cineteca di Milano/Streaming offre una vasta library di film consultabili comodamente da casa e garantisce gratuitamente l’accesso a materiale dal grandissimo valore storico e culturale.

Un’opportunità esclusiva per esplorare online uno degli archivi storici di film più antichi d’Europa ricco di grandi perle cinematografiche di inestimabile valore culturale.

Per accedere al catalogo dei film occorre registrarsi e loggarsi tramite il sito www.cinetecamilano.it/biblioteca.

Presentazione

www.ildogville.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.