LA CASA DI CARTA. Countdown alla IV serie Netflix, che ha incollato alla TV

Reading Time: 4 minutes

LA CASA DI CARTA. Un motivo in più per restare a casa. In questa primavera surreale e distopica, da dimenticare, ma al contempo da ricordare, il 3 aprile, arriva la tanto attesa quarta serie de La casa di carta. Fiction Tv spagnola, che ha tenuto incollati a Netflix, milioni di spettatori, La casa di carta (La casa de papel) è stata ideata delle menti originali degli sceneggiatori Álex Pina e di Joe W. La nuova serie si compone di otto episodi. Il leitmotiv sarà più il dramma e meno l’azione.

Dopo il grande successo, La casa di carta che inizialmente era di produzione spagnola, è stata acquisita da Netflix che ha ritrasmesso la prima serie rimontata diminuendo la durata degli episodi e aumentando cosi il numero. Successivamente ha prodotto le altre tre serie sull’onda del grande successo ottenuto.

La casa di carta: nuovo trailer

Una lunga partita a scacchi tra intelligenze

Nella nuova serie non mancheranno i colpi di scena e soprattutto i colpi di genio, visto che la lunga fiction deve aver messo a dura prova le meningi degli sceneggiatori, metaforicamente ottimi giocatori di scacchi. Quello che colpisce e che ha reso La casa di carta tanto amata, a parte il carisma e la bravura degli attori, è una sceneggiatura da crime psicologico, dove vince chi gioca di anticipo, calcolando tutti i rischi  e non facendosi mai cogliere impreparati.

Sia il nuovo teaser che il trailer sono stati visualizzati da tantissimi appassionati. L’ultima scena è stata girata ad agosto 2019.

La casa di carta
La casa di carta

Casa di carta e Coronavirus

Ora, in tempi di pandemia mondiale, non è mancato il commento degli attori spagnoli. La Spagna è purtroppo uno dei paesi ora più colpiti dalla pandemia, come la nostra Italia.

La scorsa settimana, l’attrice spagnola Itziar Ituno, che interpreta l’ispettore Raquel Murillo/ Lisbona nella serie, ha annunciato sul suo profilo Instagram di essere risultata positiva al virus: “Il mio caso è lieve e sto bene – ha tranquillizzato i fan l’artista, postando anche una sua foto sorridente ma un po’ provata -, però è molto molto contagioso e super pericoloso per le persone più deboli”. “Questa non è una sciocchezza – ha sottolineato – siate coscienziosi, non prendetela alla leggera, ci sono morti, molte vite in gioco e non sappiamo ancora dove si arriverà“. (Ansa)

La casa di carta: Itziar Ituno, una scena

La casa di carta

Ripercorrere la lunga serie in tutti i suoi interessanti, dettagli e acuti colpi di scena non è possibile. Si può brevemente e in maniera poco esaustiva riassumere La casa di carta come la storia di un piano organizzato da due fratelli, ripercorrendo le orme del padre morto in un conflitto a fuoco con la polizia, alla zecca spagnola (la casa di carta). È la rapina più grande e più difficile della storia, una rapina dove è inizialmente vietato ai rapinatori l’uso della violenza, e che richiede quindi una preparazione ragionata a tavolino nei minimi dettagli.

La mente della rapina è Il professore Sergio Marquina/ Salvador Martín, egregiamente interpretato dall’attore Álvaro Morte. Il professore riunisce in un casale diversi impavidi e temerari malviventi, ciascuno con caratteristiche diverse e utili alla rapina. Durante il colpo i membri indossano una tuta e la maschera del grande Salvador Dalì, icona spagnola.

Alvaro Morte: il professore

I membri della banda, a cui nelle serie successive se ne aggiungeranno altri, hanno nomi di città che più rispecchiano la loro personalità. È la bella, irrequieta e sensuale Tokio/ Silene Oliveir interpetrata da Úrsula Corberó, la voce narrante di tutta la serie. Racconta le vicende come in un’analessi, un ricordo non ancora terminato dopo tantissime puntate.

Ursula Corbero: Tokyo

La nuova serie

La Casa di Carta 4, una delle serie spagnole più amate e popolari degli ultimi anni, sta per arrivare sul colosso streaming. E l’attesa aumenta di giorno in giorno: come le persone chiuse in casa per l’emergenza coronavirus anche il professore e i suoi sono bloccati all’interno della zecca dello stato in attesa“. (Ansa).

La terza serie ha lasciato con il fiato sospeso. Per la banda anti-sistema e che ha fatto ancor di più conoscere al mondo la canzone partigiana Bella Ciao sembra tutto perduto. Quale saranno le nuove strategie per sfuggire al sistema che qui è corrotto e meschino antagonista?

Il Professore crede che Lisbona sia stata assassinata dalla polizia, Nairobi, interpretata dall’attrice Alba Flores, lotta invece tra la vita e la morte. La nuova ispettrice Najwa Nimri (Ispettore Sierra) incinta e cinica è a un passo dal catturare tutta la banda.

Najwa Nimri : ispettore Sierra

I prescelti del professore affronteranno uno dei momenti più difficili di sempre e la presenza di un nemico tra di loro creerà seri problemi alla riuscita del colpo. Lisbona, compagna del professore, sarà costretta dall’ispettrice Sierra a collaborare con la polizia. La mente del colpo si troverà quindi a dover gestire un grande caos, con l’obiettivo di salvare la vita di tutti i membri della banda, messa in grave pericolo.

Di Lucilla Continenza

www.ildogville.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.